Uccide una giraffa in Africa, insorgono i social

Partecipa a una battuta di caccia in Sudafrica e, dopo aver abbattuto una giraffa, ne pubblica le immagini sui suoi profili online. E gli utenti dei social in tutto il mondo insorgono, con anche la partecipazione di alcune celebrità della televisione e del cinema, pronti ad accusarla di crudeltà. È quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, dove una cacciatrice di 37 anni è finita al centro di un polverone mediatico.

Tess Thompson Talley, una trentasettenne del Kentucky, di recente si è lanciata in una battuta di caccia in Sudafrica. Dopo aver ucciso a colpi di fucile un esemplare di giraffa dal manto scuro, la donna ha posato di fianco al cadavere, per poi condividerne le immagini sul suo profilo Facebook. In poco tempo, un gran numero di utenti sono intervenuti per manifestare la loro disapprovazione e gli scatti in questione hanno fatto il giro del mondo. La testata Africa Digest ha chiamato la cacciatrice una “selvaggia americana”, mentre l’attrice Debra Messing – famosa per il ruolo di Grace nell’omonima serie “Will & Grace” – ha lanciato un duro messaggio d’accusa sulla piattaforma Instagram. Anche Ricky Gervais, noto comico britannico da sempre in prima linea per la tutela degli animali, ha commentato in modo molto aspro la vicenda.

=> Scopri perché le giraffe mangiano le ossa di bufalo


Il Washington Post, sebbene non sia riuscito a mettersi in contatto direttamente con la trentasettenne, riporta la difesa della cacciatrice, rilasciata in una nota stampa negli scorsi giorni. La donna ha affermato che l’esemplare in questione non appartiene a nessuna specie in pericolo di estinzione, sottolinenando anche come la giraffa avesse ferito dei cuccioli negli ultimi tempi.

La giraffa che ho cacciato appartiene alla sottospecie delle giraffe sudafricane. Il numero di questa sottospecie è in realtà in aumento, sia per gli sforzi di conservazione che per l’attività di “big-game hunting” dei cacciatori. Questa razza non è rara, la giraffa era molto vecchia. Le giraffe diventano scure con gli anni.

=> Scopri la lenta scomparsa delle giraffe in Africa


La caccia alle giraffe è legale in Sudafrica, con una speciale licenza e il pagamento di una somma tra i 2.000 e i 3.000 dollari per esemplare abbattuto, denaro poi investito in opere di conservazione. Sull’efficacia del controllo della specie tramite la caccia, con la soppressione degli esemplari più anziani per favorire lo sviluppo delle nuove generazioni, fra gli esperti non vi è però completo accordo, così come sempre il Washington Post sottolinea. A oggi, circa 100.000 giraffe rimangono in libertà in Africa.

View this post on Instagram

Tess Thompson Talley from Nippa, Kentucky is a disgusting, vile, amoral, heartless, selfish murderer. With joy in her black heart and a beaming smile she lies next to the dead carcass of a *rare* black giraffe in South Africa. Giraffes are the epitome of gentle giants. They glide across the plains, like liquid; awe inspiring creatures who spend their days eating leaves and caring for their young. How DARE she. A rare animal that will be extinct by the time her grandchildren can go and gutlessly sit in the brush with a scope and pull a trigger. It does not take skill to have a ranger track a giraffe for you, and with the aid of night vision glasses and a scope, pull a trigger like some Carnival game. If you need to eat a giraffe? Get a bow and arrow and make it at least a fair fight. I am disgusted by people like you Tess. You reek of privilege and ignorance. Shame on you. And your husband Andrew Claude. Unconscionable. Irreparable damage. Irreplaceable beauty. #tessthompsontalley #trophyhunting #trophyhunter (SWIPE)

A post shared by Debra Messing (@therealdebramessing) on

4 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento