Turismo sostenibile: startup italiana Citynsider al Booster Lab

Il turismo sostenibile è sempre più apprezzato in tutto il mondo. La possibilità di dedicarsi alle vacanze con un impatto ambientale minimo riscuote molto successo. Ecco perché stanno nascendo nuove realtà che si occupano di questo tema.

Una di esse è una startup italiana, Citynsider, che è stata invitata a partecipare alla seconda edizione del Booster Lab di Booking.com. L’evento avrà luogo a Tel Aviv dal 6 all’8 marzo. Nel corso della manifestazione le aziende avranno la possibilità di trovare numerose spiegazioni e strumenti di approfondimento per operare meglio nel campo del turismo ecosostenibile.

=> Scopri come rendere le vacanze davvero Green con il turismo sostenibile

Citynsider è nel dettaglio una Web community, che si pone l’obiettivo di mettere in contatto soprattutto viaggiatori giovani per scambiarsi suggerimenti e curiosità su nuove mete, all’insegna dei viaggi green. Il turismo sostenibile viene messo al centro di questa community, avendo come filo conduttore la passione per i viaggi.

=> Leggi quali sono le mete estive da non perdere per il turismo sostenibile

Sono anche altre le startup innovative che prenderanno parte all’evento di Tel Aviv. Possiamo ricordare bitemojo, FarmGuests, Knowers, paratek, accessibleGO, Trailze. Si tratta di varie imprese che offrono servizi e piattaforme online dedicate ad argomenti molto vari: cibo e cucina locali, vita in fattoria e in agriturismo, trasporti accessibili, spazi aperti e natura. A proposito dello sviluppo del turismo sostenibile e dell’evento del Booster Lab è intervenuto David Vismans, di Booking.com, che ha dichiarato:

Viaggi e tecnologia vanno ormai di pari passo: con i nostri Booster Lab vogliamo supportare una nuova generazione di pionieri del settore che ancora stanno muovendo i primi passi, per poter dare loro una spinta e aiutarli ad avere un impatto significativo nell’industria del turismo, che è sempre più in espansione, sempre più velocemente.

Si tratta di un’occasione molto importante per valutare il connubio tra Internet e viaggi, che è destinato ad aprire ampie prospettive per il futuro.

26 febbraio 2018
Lascia un commento