Il turchese è utilizzato da migliaia di anni, tanto da essere una delle pietre più antiche per fabbricare gioielli. In cristalloterapia presenta notevoli proprietà metafisiche collegate all’elemento “etere”. L’energia naturale di queste pietre aiuta a comunicare la verità, in quanto il turchese aumenta la forza spirituale e la capacità di esprimersi. Non a caso, vibra molto con il chakra della gola e può aiutare a manifestare capacità chiaroveggenti, oltre che a bilanciare l’aspetto maschile e quello femminile.

Oltre che vibrare con il chakra della gola, il turchese vibra anche con il chakra del terzo occhio, che consente di accedere a una maggiore consapevolezza di sé: questo può essere utile se si ha intenzione di lavorare sulla propria sfera psichica per comunicare meglio ciò che si sente spiritualmente.

Provenienza

Generalmente il turchese proviene da Australia, Iran, Afghanistan, Tibet e parte sud occidentale degli Stati Uniti. Può essere trovato anche in Francia, Gran Bretagna, Russia, Polonia, Egitto, Cina, Perù e Messico. Il minerale è un fosfato idrato di alluminio e rame, il suo colore più diffuso è il blu. Tuttavia, la pietra esiste anche in altre varianti, come verde, bianco e viola. In genere le pietre di turchese sono blu quando è presente anche il rame, mentre sono verdi quando vi sono elementi di ferro. Quando nessuno di questi minerali è presente, si hanno rarissime forme di turchese bianco.

Proprietà del turchese

Questa pietra risuona soprattutto con il chakra della gola, aiutando a comunicare la verità, con saggezza e sincerità assoluta. Se si è timidi, il turchese può aiutare a lanciarsi maggiormente nelle conversazioni, quindi a essere più sicuri di sé quando si parla, oltre che a sviluppare una certa calma e tranquillità per le interazioni in pubblico.

Il minerale vibra con forza anche con il chakra del cuore: questo aumenta l’empatia, rende più compassionevoli e facilita il perdono. Garantisce, dunque, che l’energia fluisca attraverso l’amore per il mondo.

Essendo una pietra dal forte valore spirituale, è molto utile per la stress, oltre che a prevenire sbalzi d’umore. È conosciuta fin dall’antichità per essere una pietra protettiva, per cui ci si può rilassare durante la meditazione con il turchese, poiché fungerà da scudo a qualsiasi negatività. Inoltre, la sua vibrazione può aiutare nelle forme meditative che sono volte all’esplorazione delle vite passate.

Ancora, può stimolare le energie anche lavorando con il chakra sacrale e con il chakra dell’ombelico: in questo modo migliora la creatività e la capacità di risolvere i problemi.

Alla luce di tutto ciò, indossare gli orecchini fatti con il turchese è utile se si sta lavorando sullo sviluppo dei propri poteri psichici, facendo risuonare la pietra stessa con il chakra del terzo occhio e della gola. Invece, se si vuole sviluppare una maggiore empatia e una più forte capacità di amare, o ancora se ci si vuole sentire più protetti dalle negatività, una collana tiene il minerale più vicino al chakra del cuore.

27 ottobre 2014
I vostri commenti
Gloria, venerdì 9 settembre 2016 alle12:27 ha scritto: rispondi »

Ciao avrei una domanda ho una piantina di rose che sta morendo volevo sapere se c e una pietra che messa nella terra la aiuta a rifiorire, grazie buonaguornata

Lascia un commento