Tumori: zuccheri dei molluschi marini efficaci come alcuni farmaci

Per contrastare i tumori si potrebbero utilizzare anche gli zuccheri estratti dai molluschi marini. Lo ha rivelato uno studio dell’Università di Salford a Manchester. Gli esperti affermano che gli zuccheri estratti da questi molluschi potrebbero rivelarsi efficaci nel contrastare i tumori proprio come fanno alcuni farmaci chemioterapici impiegati nella terapia standard.

Il tutto comporterebbe sicuramente dei vantaggi perché si disporrebbe di una soluzione più economica da utilizzare e inoltre queste sostanze ricavate dai molluschi sarebbero più tollerabili dall’organismo umano, causando meno effetti collaterali. La ricerca sui tumori è andata sempre più avanti nel corso degli ultimi tempi, proponendo risultati incoraggianti anche riguardo all’uso di alcune sostanze che prima non venivano considerate.

=> Scopri i benefici del tè verde Matcha contro i tumori

In modo particolare, per quanto riguarda i molluschi, i ricercatori affermano che non basta mangiarli per ottenere degli effetti significativi. Gli zuccheri devono essere isolati e poi trasformati in farmaci che vanno iniettati nel corpo, anche in dosi più piccole rispetto ai farmaci chemioterapici tradizionali.

Gli zuccheri dei molluschi avrebbero delle proprietà importanti, in quanto sono in grado di legarsi alle proteine presenti nei tumori. Interagiscono così con le cellule tumorali e impediscono ad esse di moltiplicarsi rapidamente. L’autore principale della ricerca, il dottor David Pye, si è focalizzato soprattutto sui tumori infantili e ha spiegato:

I polisaccaridi derivati dai mammiferi hanno rappresentato a lungo una fonte di sperimentazione da parte degli scienziati oncologici. Adesso abbiamo deciso di guardare ai molluschi, perché hanno una struttura diversa, dalla quale si potrebbero ricavare potenzialmente dei farmaci da impiegare accanto a quelli tradizionali. Naturalmente tutto ciò potrebbe avvenire soltanto attraverso un ulteriore lavoro di perfezionamento.

=> Leggi perché 5 porzioni di frutta e verdura riducono dell’11% il rischio tumori

Gli esperti hanno spiegato che molti farmaci antitumorali utilizzati per i bambini sono ricavati da versioni per gli adulti e hanno come principale obiettivo quello di bloccare la divisione cellulare, ma hanno come effetto collaterale quello di colpire la loro salute in maniera sproporzionata.

Lo scopo di utilizzare gli zuccheri dei molluschi corrisponderebbe a ricavare delle sostanze più tollerabili per i più piccoli e a massimizzare la distruzione dei tumori riducendo al minimo il danno alle cellule e ai tessuti sani.

18 settembre 2018
Lascia un commento