Tumori: 10 regole per ridurre il rischio del 40%

Secondo gli esperti esisterebbe la possibilità di configurare un vero e proprio programma per ridurre il rischio di tumori fino al 40%. Si tratterebbe di rivedere le nostre abitudini, il nostro stile di vita in generale e in particolare la nostra alimentazione, mettendo in atto delle semplici regole.

Secondo gli scienziati dovremmo bere acqua, limitare le bevande zuccherate ed evitare l’alcol. Da evitare sarebbero anche i cibi spazzatura, i piatti pronti e la carne rossa, che dovrebbe essere consumata con moderazione. In alternativa sarebbe essenziale una dieta ricca di cereali integrali, frutta e verdura.

Viene raccomandata anche la pratica di attività fisica moderata per due ore e mezza ogni settimana. Vanno bene per esempio le attività di giardinaggio e lo svolgimento delle faccende domestiche. Secondo gli esperti, con l’aumento dei casi di obesità, assisteremo nei prossimi 20 anni ad un incremento di vari tipi di tumori. Di fronte a questa possibilità non ci dovremmo arrendere, ma dovremmo cercare tutte le soluzioni possibili per evitare che si instauri un circolo vizioso.

=> Scopri i benefici di una dieta con pochi grassi contro il tumore al seno

I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno esaminato 10 anni di prove per mettere in evidenza come semplici cambiamenti nello stile di vita possano essere fondamentali per ridurre il rischio di tumori, anche quelli legati all’obesità, come il tumore al fegato, allo stomaco, all’intestino, alla prostata e al pancreas. La professoressa Linda Bauld, della Cancer Research UK, ha spiegato:

I dati pervenuti negli ultimi anni supportano ciò che sappiamo già: la chiave per ridurre il rischio di tumori consiste nel non fumare, nel mantenere un peso sano, nel mangiare e bere in modo equilibrato e nel diventare più attivi.

=> Leggi perché un bicchiere di vino rosso al giorno aiuta a prevenire il tumore alla prostata

È importante camminare di più, fare una vita meno sedentaria e ridurre il tempo trascorso davanti a TV e computer, non consumare più di tre porzioni di carne rossa a settimana e mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, soprattutto verdure a foglia verde, broccoli, frutta di diversi colori, cereali integrali e legumi.

Meglio evitare gli integratori alimentari, soddisfacendo le esigenze nutrizionali soltanto attraverso una dieta equilibrata. Per le madri inoltre sarebbe meglio allattare i bambini, perché è stato provato come l’allattamento al seno faccia bene sia alla mamma che ai piccoli.

25 maggio 2018
Immagini:
Lascia un commento