Dieta Mediterranea con olio d’oliva extra per ridurre il rischio di tumore al seno. Secondo uno studio spagnolo, condotto dai ricercatori della Universidad de Navarra, un utilizzo abbondante di tale condimento porterebbe a una riduzione importante del pericolo di sviluppare tale forma tumorale.

L’olio d’oliva extravergine come integrazione alla Dieta Mediterranea rappresenterebbe quindi un aiuto naturale importante per ridurre il pericolo legato al tumore al seno. Al fine di verificare il contributo dell’alimentazione nel contrastare tale patologia, secondo quanto riportato sulla rivista JAMA Internal Medicine, nella ricerca sono state coinvolte 4.282 donne ad alto rischio di sviluppare un disturbo cardiovascolare come l’infarto o l’ictus. Tutte le partecipanti risultavano di età compresa tra i 60 e gli 80 anni.

Alle volontarie sono state assegnate, in maniera casuale, tre differenti tipologie di alimentazione: Dieta Mediterranea con supplemento di olio d’oliva extravergine (un litro extra per ciascuna famiglia); Dieta Mediterranea con integrazione di frutta secca col guscio (30 grammi extra così suddivisi: 15 gr. di noci, 7,5 di nocciole e 7,5 di mandorle); alimentazione di controllo con la semplice richiesta di ridurre l’assunzione di grassi.

Le donne che hanno seguito una Dieta Mediterranea con dose extra di olio d’oliva extravergine hanno fatto registrare una riduzione del 68% del pericolo di sviluppare un tumore al seno rispetto a coloro a cui era stata assegnata una semplice alimentazione povera di grassi. Come ha spiegato l’autore principale dello studio, il Dr. Miguel Martinez-Gonzalez:

I risultati suggeriscono un potenziale effetto benefico della Dieta Mediterranea integrata con un supplemento extra di olio extravergine d’oliva nella prevenzione primaria del tumore al seno. Le strategie di prevenzione rappresentano l’approccio più apprezzabile contro il tumore.

14 settembre 2015
Fonte:
Lascia un commento