Un turista tedesco deve la sua vita al provvidenziale intervento di tre cani randagi, che gli hanno salvato letteralmente l’esistenza. Il fatto è avvenuto nella baia di San Lorenzo, a Vieste in provincia di Foggia, dove l’uomo stava praticando kitesurfing. Probabilmente un’acrobazia troppo elaborata deve aver inciso negativamente sullo svolgimento dell’attività, mettendo l’uomo in serio pericolo.

>>Scopri come cani e gatti ci salvano

Impossibilitato e in mare aperto, l’uomo ha iniziato a richiedere aiuto e le sue urla sono state intercettate da tre impavidi randagi. I cani hanno iniziato ad abbaiare forsennatamente, richiamando l’attenzione dei bagnanti. Uno di loro, in particolare, si è anche gettato in acqua cercando di raggiungere il turista per salvarlo. L’ennesima dimostrazione del coraggio e dell’altruismo che solo i cani possono rimostrare disinteressatamente.

>>Leggi della coppia che rinuncia al matrimonio per il cane

Come sostiene ENPA:

Tutti i cani, non solo quelli addestrati al salvataggio e al recupero dei dispersi ma anche i randagi, sono capaci compiere di gesti di incredibile abnegazione e di dare prova di un altruismo che spesso non trova eguali tra gli uomini. Chi si mostra infastidito dalla loro presenza o li considera come un problema, non dovrebbe mai dimenticare che dietro ogni trovatello può celarsi un potenziale eroe.

L’esito positivo del gesto coraggioso potrebbe accendere una luce sul problema del randagismo nelle zone del centro e sud Italia. Una condizione difficile, spesso incentivata dalla scarsa informazione legata alla sterilizzazione e agli abbandoni. Problema che solo pochi gruppi di volontari e animalisti cerca di contrastare quotidianamente, affrontando emergenze unicamente con le loro forze.

17 maggio 2013
Fonte:
I vostri commenti
Roby, domenica 26 gennaio 2014 alle18:55 ha scritto: rispondi »

Ovviamente concordo in pieno

giancarlo, domenica 11 agosto 2013 alle12:02 ha scritto: rispondi »

meglio amici animali,che tanti "" umani""

Lascia un commento