Coinvolgere Europol, l’agenzia anticrimine nell’Unione Europea, nelle operazioni di contrasto del traffico illegale di cuccioli. Lo ha proposto il ministro degli Esteri Franco Frattini in occasione della presentazione del manuale “Procedure per l’esecuzione dei controlli nella movimentazione comunitaria di cani e gatti”, realizzato da Ministero della Salute, LAV (Lega Anti Vivisezione), FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) in collaborazione con la Polizia di Stato e col patrocinio dei Ministeri degli Affari Esteri e del Turismo.

Secondo il ministro, una rete europea di sorveglianza e controllo è ormai indispensabile per prevenire il fenomeno, dal momento che la maggior parte degli animali commercializzati illecitamente proviene da Paesi dell’est come Ungheria, Slovacchia, Polonia, Romania e Repubblica Ceca.

Per questo Frattini ha promesso di avviare le necessarie azioni diplomatiche per coinvolgere Europol. Ci impegniamo ad attivare gli organi comunitari – ha dichiarato nel corso della presentazione – affinché Europol possa inserire tra le sue priorità anche la repressione del traffico illegale di cuccioli.

Sul fronte nazionale, invece, il ministro ha lodato la normativa in vigore (la legge 201 del 2010, che ratifica la Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia del 1987), giudicandola “un’ottima legge, che ha consentito, finora, il sequestro di 1000 cuccioli trasportati in condizioni pietose”.

Il manuale presentato da LAV, FNOVI e Ministero della Salute punta proprio a chiarire il quadro normativo in materia di scambi commerciali di animali da compagnia, oltre che fornire indicazioni pratiche per contrastare la tratta illegale dei cuccioli. Il vademecum, di disponibile sul sito del ministero degli Esteri, sarà distribuito a veterinari e forze dell’ordine.

Oltre a predisporre il manuale, infine, la FNOVI ha allestito una piattaforma e-learnig in italiano e in inglese destinata a veterinari italiani ed europei che vogliono avviare un percorso formativo sul tema del traffico illegale di cani e gatti. La piattaforma sarà presentata a Bruxelles nel mese di novembre.

28 settembre 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Rex, lunedì 17 dicembre 2012 alle17:05 ha scritto: rispondi »

che cosa gli hanno fatto di male perchè li abbandonano

Lascia un commento