Toyota annuncia lo stop alla produzione di vetture alimentate da combustibili fossili dal 2050. Il gigante giapponese dell’auto punterà tutto sui motori ibridi e a idrogeno, seguendo la strada già delineata dalla Prius e dalla Mirai.

L’abbandono di petrolio e derivati per l’alimentazione delle auto prodotte sarà solo parte degli obiettivi Toyota al 2050. La casa giappone ha intenzione inoltre di ridurre le proprie emissioni di CO2 del 90% entro la stessa data. Un periodo reso necessario dall’eccezionalità dell’obiettivo, a sostenerlo Kiyotaka Ise, capo della ricerca e sviluppo Toyota:

Immaginare che ci vorranno 35 anni può sembrare strano, ma la sparizione dei motori a combustibili fossili è un evento davvero eccezionale.

Sfida resa più difficile dal lento progresso in alcuni Paesi, tra cui spicca l’Italia, per quanto riguarda le stazioni di rifornimento delle vetture a idrogeno. Nella Penisola italiana risulta attivo soltanto un punto, nella zona di Bolzano, in grado di alimentare la nuova Toyota Mirai. Sicuro però del percorso intrapreso appare Takeshi Uchiyamada, capo progetto della Prius, che ha affermato:

L’ambiente si sta deteriorando, per questo abbiamo accettato una nuova sfida che guarda ai prossimi 20 o 30 anni.

22 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento