Rimedi naturali per combattere la tosse secca. Alcune soluzioni secondo natura permettono di lasciarsi alle spalle uno dei principali fastidi legati perlopiù al periodo invernale o all’arrivo dei primi freddi autunnali. Una patologia che presenta cause specifiche differenti rispetto alla variante “grassa”.

La tosse secca è un tipo di tosse fastidiosa che però non si contraddistingue, come accade per la tosse grassa, da problemi legati alla presenza di catarro nei polmoni. Le cause tendono a essere legate a fattori esterni, che irritano la gola, oppure a patologie infiammatorie che colpiscono la gola.

Cause

Le cause più probabili per l’insorgere di tosse secca sono le infiammazioni note come laringite e faringite. Sebbene queste rappresentino le indiziate maggiori in caso di malessere, non si esauriscono a queste due patologie le opzioni a disposizione. Bronchite, polmonite, asma oppure una più generale e meno grave sindrome da raffreddamento rappresentano altre possibili origini del problema.

A queste vanno poi ad aggiungersi fattori prettamente ambientali, non quindi legati a patologie precedenti, quali ad esempio l’inquinamento atmosferico, lo smog delle auto, la polvere e i pollini presenti nell’aria o anche, spesso in realtà, le variazioni termiche imposte dall’ingresso/uscita da negozi, uffici e locali sottoposti a climatizzazione con eccessiva differenza di temperatura rispetto all’esterno.

Rimedi naturali

Contro la tosse secca alcuni rimedi naturali risultano più noti di altri per il trattamento delle affezioni che coinvolgono le prime vie respiratorie e la gola. Tra questi figura senz’altro il miele, in modo particolare se di Manuka o di Melata, le cui proprietà antivirali e antisettiche lo rendono un aiuto importante contro la tosse.

Calmando l’infiammazione e contribuendo a ridurre la carica batterica nell’area, il miele favorisce un rapido ritorno alla normalità e aiuta a migliorare la respirazione in caso di crisi di tosse acuta. Può essere utilizzato da solo facendo scivolare un cucchiaino di prodotto sopra l’attaccatura della lingua, in prossimità della gola, oppure aggiungendolo a una tazza di latte o tè caldo.

Qualora si scegliesse l’ultima soluzione è bene ricordare che, per non ridurre o addirittura azzerare alcune delle preziose qualità, il miele dovrà essere aggiunto alla bevanda soltanto quando questa avrà raggiunto una temperatura tale da risultare bevibile. Per chi tollera una simile composizione è possibile aggiungere anche uno spicchio di aglio pestato per sommarne le proprietà antivirali e antisettiche.

I suffumigi sono altre soluzioni molto conosciute, spesso viste come veri e propri rimedi della nonna. Tra i più apprezzati quelli di tiglio, di eucalipto, di menta e di lavanda, quest’ultima dalle apprezzate proprietà calmanti.

Alcune tisane possono infine rivelarsi molto utili per alleviare i sintomi della tosse secca. Prepararne di efficaci è possibile utilizzando le foglie di tiglio, malva e violetta, disponibili anche già pronte per l’uso in erboristeria.

30 ottobre 2014
Lascia un commento