La tosse secca nei bambini può risultare piuttosto fastidiosa. Specialmente se nei primissimi anni di vita, i piccoli di casa posso avere difficoltà a comunicare con esattezza i propri sintomi e mal sopportare l’inevitabile periodo di malattia. Alcuni rimedi naturali possono tuttavia alleviare la sintomatologia e e favorirne una più rapida scomparsa.

Individuare con tempismo se il tipo di affezione sia identificabile come tosse secca può aiutare il genitore a intervenire quanto prima per ridurre il disagio del bambino e, nei casi più gravi, anche ristabilire la quiete necessaria per il riposo notturno.

Cause e sintomi

A provocare la tosse secca sono perlopiù affezioni delle alte vie respiratorie, le quali irritandosi scatenano il tipico sintomo. Trattandosi di variante “secca” non ci saranno espulsioni di catarro, mentre l’irritazione tenderà a causare gonfiore.

Polveri, inquinamento, fumo e altri fattori simili possono svolgere il ruolo di agenti irritanti e danneggiare le mucose respiratorie. Tra queste possibilità anche la mancata manutenzione dell’impianto di condizionamento e un’aggressione delle vie aeree di origine virale.

Possibile infine anche un’origine psicosomatica per la tosse secca oppure, nei casi più gravi, cause legate a patologie quali ad esempio asma e reazioni allergiche. Resta sempre indicato prima di tutto il consulto con il proprio pediatra, così da valutare con maggiore accuratezza la situazione e scegliere le soluzioni più adatte al caso specifico.

Rimedi naturali e omeopatia

Il rimedio naturale più consigliato in caso di tosse secca è il miele, soprattutto se di Manuka o di Melata. Un cucchiaino alla base della lingua nei momenti di maggiore difficoltà respiratoria o per alleviare i colpi di tosse può essere indicato, così come il suo consumo all’interno di un bicchiere di latte caldo o di una tisana.

Alcune tipologie di tisane sono più indicate di altre per il trattamento della tosse secca. Utili si rivelano gli infusi di tiglio, malva e violetta, alle quali come detto è possibile aggiungere un cucchiaino di miele. Occorrerà però prestare attenzione alla temperatura: pena la diminuzione della sua efficacia è bene che il miele sia aggiunto soltanto una volta che il liquido avrà raggiunto una temperatura tale da risultare bevibile.

Un’altra possibile soluzione sono i suffumigi, di particolare efficacia per il trattamento delle vie respiratorie si rivelano tiglio, eucalipto, menta o lavanda.

Esistono infine alcune possibili soluzioni omeopatiche come ad esempio la bryonia alba. Rimedio da assumere, con diluizione a 5 CH, nella dose di 5 gocce ogni ora. Al migliorare delle condizioni ridurre di pari passo la somministrazione.

11 novembre 2014
I vostri commenti
monica, venerdì 30 ottobre 2015 alle22:45 ha scritto: rispondi »

salve avrei bisogno di aiuto la mia bambina di 5 anni ha la tosse gia da molto tempo ha anche fatto l'antibiotico ma con nessun risultato e di nuovo a punto capo e sempre come se nn avesse fato cura la rosse sembra secca poi sembra con catarro mi sta preoccupando parecchio mi potete aiutare ?

Lascia un commento