Le tortillas sono un piatto tradizionale messicano che di solito viene servito in due varianti: una farcita con le fajitas di pollo e l’altra esclusivamente vegetariana. Essendo una ricetta a base di mais, si avvale di un ingrediente abbondante nelle regioni messicane, ma si trasforma in un ottimo piatto adatto per ogni occasione anche in Italia.

=> Leggi la ricetta dei tacos vegetariani

Qui viene presentata una ricetta per preparare le tortillas vegetariane per quattro persone. Naturalmente, ognuno può anche pensare di arricchire il ripieno come meglio crede, in fondo in cucina la fantasia e la creatività sono sempre necessarie, per cui, durante la cottura, il ripieno può essere insaporito con una spruzzata di vino bianco o birra e delle spezie, come il rosmarino, l’origano, il pepe nero o il peperoncino rosso a proprio piacimento.

Il ripieno delle tortillas

Ingredienti:

(per le tortillas)

  • 80 g di farina di mais;
  • 120 ml di acqua;
  • sale qb;
  • olio di semi di mais 1 cucchiaino;

(per il ripieno)

  • 1 melanzana non troppo grande;
  • 2 peperoni dolci, uno rosso e uno giallo;
  • 1/2 radicchio o indivia;
  • 100 g di mais al naturale;
  • 2 grossi pomodori da insalata;
  • olio di semi di mais qb;
  • sale qb;
  • estratto di habanero qb;

Procedimento:

Per preparare le tortillas, si devono mescolare in una terrina tutti gli ingredienti previsti, cercando di creare un impasto morbido che va poi diviso in quattro polpette. Le polpette vanno stese con il matterello ottenendo una forma circolare non troppo perfetta, badando a inserire sotto e sopra della carta forno poiché l’impasto è molto appiccicoso. Meglio aggiungere dell’ulteriore farina di mais sulle singole polpette prima di stenderle, per aiutarle a staccarsi. La cottura delle tortillas avviene sulla piastra o in una pentola antiaderente che si è provveduto a inumidire con pochissimo olio di semi.

Per il ripieno: lavare e tagliare l’insalata a julienne e i pomodori a fettine. Saltare in padella con l’olio le melanzane e i peperoni aggiungendo il sale e l’estratto di habanero. Se non si può mangiare piccante, o non si ama il gusto piccante, meglio glissare sull’habanero. Quando le verdure hanno raggiunto la cottura, si può procedere a riempire le tortillas, che vanno infine farcite al loro interno con il mais al naturale, i pomodori e l’insalata.

7 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento