I tortellini sono una pasta ripiena diffusa in tutta Italia: la loro origine è però incerta, poiché le città di Modena e Bologna si sono da sempre contese la paternità di questa preparazione. Tuttavia, secondo le ricerche gastronomiche, i tortelli sono stati inventati a Castelfranco dell’Emilia: un cuoco li avrebbe realizzati ispirandosi all’ombelico di una nobildonna.

Tutti sono concordi sul fatto che i tortellini, realizzati secondo la tradizione, siano ripieni di carne e che andrebbero serviti in brodo, sempre di carne. Tuttavia non è raro che, specialmente ai bimbi, vengano serviti anche asciutti, ossia scolati dal brodo, e conditi con poca panna.

=> Scopri il tortellino senza glutine


La ricetta tradizionale è stata depositata dalla Dotta Confraternita del Tortellino” all?Accademia Italiana della Cucina. La ricetta autentica del tortellino definisce le caratteristiche del ripieno, nonché i parametri della preparazione del brodo, di gallina o di manzo. Anche le fasi di preparazione sono state attentamente codificate. La ricetta è interessante e dedicata a chi ha una buona manualità in cucina. Tuttavia è possibile realizzare i tortellini anche in modo veloce.

Vediamo come realizzare la pasta base per i tortellini e tre ricette veloci per farcirli.

I tortellini: ricetta per la pasta base

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 uova intere;
  • 200 g di farina bianca.

Disponete la farina sul piano lavoro e realizzate la classica fontana. Rompete al centro le uova e iniziate ad amalgamare, prima con una forchetta e poi con le mani. Lavorate la pasta fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Coprite la pasta con la pellicola da cucina, quindi fate riposare per circa mezz’ora in un luogo fresco. Preparate nel frattempo un ripieno.

Riprendete la pasta, quindi dividetela in 4 parti e stendete una sfoglia sottile meno di un millimetro con la macchina a rulli. Disponete le strisce di pasta sul piano di lavoro infarinato e, con una rondella tagliapasta, ricavate tanti quadrati di 4 cm di lato. Disponete al centro di ogni quadrato il ripieno e chiudete i tortellini, prima ripiegando il quadrato lungo la diagonale, quindi sigillano le due punte pizzicandole tra l’indice e il pollice.

Ripieno veloce di ricotta e zafferano

Ingredienti:

  • 200 g di ricotta fresca;
  • 1 bustina di zafferano
  • 20 g di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 40 g di pangrattato integrale.

=> Scopri le proprietà dello zafferano


Fate tostare il pangrattato integrale in un tegame antiaderente, con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Fate raffreddare. Raccogliete in una ciotola la ricotta, lo zafferano, il parmigiano grattugiato e unite, infine, il pangrattato raffreddato a temperatura ambiente. Mescolate bene quindi impiegate il ripieno per farcire i tortellini. Cuocete in brodo caldo e servite subito.

Ripieno veloce al pesto

Ingredienti:

  • 200 g di ricotta fresca;
  • 20 g di pesto alla genovese;
  • 20 g di pecorino grattugiato;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 40 g di pangrattato integrale.

Fate tostare il pangrattato integrale in un tegame antiaderente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Fate raffreddare. Raccogliete in una ciotola la ricotta, il pecorino, il pesto e unite, infine, il pangrattato raffreddato a temperatura ambiente. Mescolate bene quindi impiegate il ripieno per farcire i tortellini. Cuocete in brodo caldo, raccogliete con un mestolo forato, quindi saltate in padella con un filo di olio extravergine. Unite un cucchiaino di pesto, mescolate bene e servite caldi.

Ripieno veloce al pomodoro

Ingredienti:

  • 200 g di ricotta di mucca;
  • 200 g di ricotta di pecora;
  • 40 g di concentrato di pomodoro;
  • 10 g di pomodori secchi sott’olio sminuzzati;
  • 40 g di pangrattato integrale.

Fate tostare il pangrattato integrale in un tegame antiaderente con i pomodori secchi sott’olio, sminuzzati finemente. Fate raffreddare. Raccogliete in una ciotola le due ricotte e il concentrato di pomodoro, quindi unite pangrattato raffreddato a temperatura ambiente. Mescolate bene, poi impiegate il ripieno per farcire i tortellini. Cuocete in brodo caldo, raccogliete con un mestolo forato e saltate in padella con un filo di olio extravergine. Unite un cucchiaino di concentrato di pomodoro, mescolate e servite caldi.

Tutte queste ricette sono un piatto unico: apportano una quantità sufficiente di carboidrati e proteine per un pasto. Dopo una porzione di tortellini, pranzo o cena andrebbero conclusi con verdura fresca di stagione, condita con un trito di erbe aromatiche e aceto balsamico.

23 dicembre 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento