Tortelli di Carnevale senza glutine: ricetta

I tortelli di Carnevale senza glutine rappesentano una ricetta destinata a chi soffre di celiachia: l’intolleranza alimentare al glutine, la cui prevalenza in Italia raggiunge quasi l’1%. Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, a oggi sono stati diagnosticati quasi 183.000 casi.

I tortelli sono il dolce tipico del Carnevale della tradizione milanese. Si tratta di dolci molto simili alle castagnole, in quanto risultano privi della mollica interna, invece più tipica delle frittelle.

Come la maggior parte dei cibi del periodo sono fritti: anche la loro ricetta viene considerata, infatti, un’evoluzione dei “frictilia”, i dolci realizzati nell’Antica Roma durante le celebrazioni dei Saturnali. I frictilia erano realizzati con un impasto a base di farina di farro e uova. Si potevano cuocere e offrire in gran quantità alla folla, che riempiva le strade durante i festeggiamenti per Saturno, il dio del grano, delle coltivazioni e del vino. Il grasso e l’abbondanza nel numero molto probabilmente erano un richiamo all’auspicio di abbondanti raccolti e ricchezza.

La tradizione milanese

A Milano si festeggia il Carnevale Ambrosiano, che inizia dopo quello di tutte le altre città italiane. Secondo la tradizione milanese, la diversità delle date dipende dal fatto che il Vescovo Ambrogio, partito per un lungo pellegrinaggio, chiese alla città di attendere il suo ritorno prima di iniziare la quaresima. La città proseguì per questo motivo con le feste carnevalesche per una settimana in più. Secondo i risultati di alcune ricerche storiche, invece, il Carnevale Ambrosiano è differito a causa di alcuni eventi catastrofici che colpirono la Regione o, ancora, al passaggio al calendario gregoriano che avvenne alla fine del XVI secolo.

La ricetta originale dei tortelli è piuttosto semplice e prevede l’impiego di latte, zucchero, burro, farina 00, uova, bicarbonato o lievito istantaneo per dolci, rum o limone per aromatizzare.

=> Scopri le farine senza glutine


Tra tutti gli ingredienti, l’unico che deve essere evitato da chi soffre celiachia è la farina di grano tenero. La realizzazione delle versione senza glutine dovrà dunque prevedere la sostituzione di quest’ultima con farina di riso, ad esempio, o una miscela di farine senza glutine tra le tante disponibili in commercio.

Ricetta dei tortelli senza glutine

Farine senza glutine

Baibaz via Shutterstock

Ingredienti:

  • 120 g di farina di riso;
  • 50 g di farina di mais;
  • 50 g di zucchero;
  • 50 g di burro;
  • 120 ml di latte parzialmente scremato;
  • 4 di uova;
  • 2 cucchiai di rum;
  • 1/2 bustina di lievito istantaneo vanigliato per dolci;
  • 1 pizzico di sale;
  • olio di arachidi per friggere.

=> Scopri le chiacchiere di Carnevale senza uova e burro


Portate a ebollizione il latte, quindi togliete dal fuoco, aggiungete le due farine e il lievito, mescolando bene con l’aiuto di una frusta. Portate di nuovo il composto sul fornello e fate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti, fino a che si forma una palla, capace di staccarsi senza difficoltà dalle pareti del tegame. La pasta che si ottiene assomiglia a quella dei bignè.

Fate raffreddare quindi unite due uova e due tuorli: uno alla volta, amalgamando adeguatamente prima di aggiungere il successivo. Aggiungete anche il rum. Fate riposare, poi mettere a scaldare l’olio: controllate la temperatura con un termometro da cucina. Una volta raggiunti i 170° C, iniziate a friggere i tortelli: ricavate con un cucchiaino piccole porzioni di impasto e friggetele poche per volta, per non ridurre le temperatura dell’olio.
Una volta ottenuti tortelli dorati e gonfi, raccoglierli e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente. Ripetete l’operazione fino alla fine dell’impasto. Servite i tortelli di Carnevale senza glutine con una spolverata di zucchero semolato.

25 gennaio 2018
Immagini:
Lascia un commento