La scelta vegetariana sta suscitando sempre più interesse da parte di chi vuole abbandonare l’alimentazione a base di carne e pesce. È una decisione importante che va affrontata in modo graduale, acquisendo dati e informazioni. Il passaggio deve risultare semplice e senza problemi, così da sostituire gradualmente alimenti e sostanze nutritive. Per agevolare il tutto la creatività culinaria si è fatta forte sull’argomento. Infatti la proposta vegetariana è vasta, ricca e succulenta, dai primi ai secondi, contorni fino alle torte.

>> Leggi la nostra guida alla dieta vegetariana

Perché l’alimentazione vegetariana non coincide con carenza e privazione, falsi miti che circondano questa scelta. Bensì è molto varia, piena di idee e creatività oltre che di riuscitissime sperimentazione. Del resto molte delle ricette provengono dalla cucina classica, in particolare le torte sia dolci che salate.

Meno grassi di origine animale in favore di quelli vegetali, sani e puri, che possono aiutare il funzionamento del cervello e del cuore. Una carica pulita di energia che opera come carburante, senza intasare arterie causando problematiche di salute anche gravi. Il primo approccio alla cucina vegetariana, insieme agli antipasti, sono le torte sia dolci che salate. Ottime per sperimentare, dosare, mescolare e testare nuovi sapori e combinazioni.

Ricette e proposte per torte vegetariane dolci

Se siete golosi, e vi piace l’aroma confortante di un dolce appena sfornato, potete realizzare una torta alla zucca. Preparate 1 kg di zucca, 150 gr di farina 00, 150 gr di zucchero di canna, 100 gr di uvetta sultanina, 75 gr di nocciole sgusciate, 2 cucchiaini di lievito, 1 cucchiaino di cannella, la scorza di 1 limone, rum, latte di soia, 100 ml di olio di mais, sale q.b. Cuocete la zucca a vapore, quindi strizzatela così da eliminare l’acqua in eccesso. In alternativa cucinatela a tocchetti in padella, ammorbidendola con acqua. A parte immergete l’uvetta in poco rum con un cucchiaio di farina, quindi tritate le nocciole e mescolatele con 30 gr di zucchero.

In una ciotola amalgamate la farina con lo zucchero avanzato, l’olio, il lievito, la cannella, la scorza tritata del limone e un pizzico di sale. Incorporate la zucca, le nocciole tritate, l’uvetta sultanina e il latte di soia quindi mescolate fino a ottenere un impasto morbido e denso. Versate in uno stampo unto con poco olio, quindi lasciate cuocere per 45 minuti a 180°. Servite fredda e tagliata a fette sottili.

Se invece amate i dolci al cucchiaio potete preparare un morbido budino alle mandorle. Procuratevi 1 litro di latte di riso, 3 massimo 4 cucchiai di crema di mandorle, 3 massimo 4 cucchiai di malto, 2 cucchiai di kuzu, 1 pezzetto di vaniglia, mezzo cucchiaino di scorza di limone grattugiata, sale q.b. Unite al latte di riso mezzo litro di acqua, aggiungete quindi il sale, la crema di mandorle, il malto, la vaniglia e la scorza grattugiata del limone. Amalgamate per bene quindi lasciate bollire a fuoco lento per circa 15 minuti, e poco prima di togliere il tutto dal fuoco aggiungete il kuzu disciolto in poca acqua fredda. Frullate e versate il budino in uno stampo, o in una coppetta, guarnendo con mandorle tostate tritate grossolanamente. Fate raffreddare prima di servire.

>> Scopri tutte le nostre ricette vegetariane

Ricette per torte salate originali

Per quanto riguarda le torte salate una proposta originale è la combinazione mele e gorgonzola in sfoglia. Procuratevi 300 g di Gorgonzola, 230 gr di pasta sfoglia, 2 mele, 1 limone, una presa di timo e pepe q.b. Lavate e tagliate le mele in quattro spicchi, quindi eliminate il torsolo. Tagliate gli spicchi a fette molto sottili mantenendo la buccia, adagiatele su un piattino quindi spremete il limone e versatelo su queste ultime. Intanto scaldate il forno a 200° gradi, inserite la sfoglia nello stampo e tagliate il Gorgonzola a tocchetti sottili.

Bucherellate il fondo del disco di pasta con una forchetta, e distribuite le fettine di Gorgonzola lungo tutta la superficie. Lasciate cuocere per 10 minuti, mentre a parte sgocciolate le fettine di mela e asciugatele con carta assorbente. Adagiatele sopra il Gorgonzola, spolverizzate con il timo e un po’ di pepe, quindi ripiegate il bordo della pasta verso l’interno. Proseguite la cottura per altri 20 minuti, quando sarà croccante sfornate, lasciate raffreddare e servite tiepida.

Se invece amate i benefici salutari delle noci potete creare una torta mescolandole con formaggio e radicchio. Procuratevi un rotolo di pasta sfoglia, 250 gr di radicchio rosso, 2 uova, 250 gr di mozzarella, emmental e grana, 10 noci, 30 gr di margarina, sale e pepe q.b. Lavate e preparate il radicchio tagliandolo a listarrelle, quindi infornatelo in una teglia con la margarina. Quando sarà cotto lasciatelo riposare in un piatto. Nel frattempo grattugiate il grana e frullatelo con sale, pepe e le uova. Aggiungete la mozzarella e il formaggio olandese tagliati a cubetti, quindi le noci tritate. Inserite la sfoglia nello stampo, versate tutto il composto e il radicchio e lasciate cuocere per 40 minuti a 180°.

3 gennaio 2013
I vostri commenti
Ele, mercoledì 26 febbraio 2014 alle0:07 ha scritto: rispondi »

Programmi alimentari veg cercasi :)

Lascia un commento