Tornano anche quest’anno le celebrazioni per la festa di San Firmino a Pamplona, un evento conosciuto in tutto il mondo per la celebre, e contestata, corsa dei tori. E a seguito della prima giornata inaugurale, con l’altrettanto inaugurale encierro, giunge il primo bilancio dei feriti: quattro persone. Fino al 14 luglio ogni giorno si terrà una corsa, tra gli eccitati partecipanti e le proteste del mondo animalista.

La Festa di San Firmino si tiene tradizionalmente dal 7 al 14 luglio e, fra i vari eventi locali, vi è anche la discussa corsa dei tori. Alle 8 di ogni mattino viene avviato l’encierro, ovvero la gara che vedrà sfidarsi migliaia di partecipanti in bianco con la furia dei tori. Il percorso, di circa 800 metri, termina quando gli animali giungono in Plaza de Toros: l’obiettivo dei partecipanti è quello di raggiungere il traguardo indenni. Per la prima prova del 2016, quattro persone sarebbero rimaste ferite, in aumento rispetto agli iniziali tre feriti dello scorso anno. Si è trattato di un encierro molto veloce, di soli 2 minuti e 28 secondi, quando la media solita è di 4-7 minuti.

Nonostante la festa rappresenti da sempre un simbolo di Pamplona, da decenni l’evento solleva le più aspre critiche a livello internazionale, in particolare per la condizione dei tori impiegati. Spaventati e confusi, questi esemplari travolgono tutto ciò che incontrano sul loro percorso di fuga, spesso riportando vistose ferite, ma anche con conseguenze più gravi quali la morte. Anche quest’anno le proteste degli attivisti non sono mancate, non solo a livello locale, ma anche internazionale grazie all’aiuto delle piattaforme social. Sono molte, infatti, le petizioni che si sono moltiplicate negli ultimi giorni per richiedere che la festa venga completamente abolita o, in alternativa, modificata per includere gare e giochi d’abilità che non comportino il ricorso agli animali. Difficile, però, la richiesta venga esaudita: ogni anno San Firmino attira migliaia di curiosi da ogni parte del mondo, alimentando il turismo.

7 luglio 2016
Fonte:
Lascia un commento