Il tofu è un cibo che si ottiene dalla fermentazione della soia: durante l’ammollo in acqua, i fagioli di soia producono un liquido bianco che può essere addensato. Questa coagulazione del siero è il primo passaggio per ottenere il tofu. Il secondo consiste nell’aggiunta del nigari o, in alternativa, di succo di limone. Il nigari è tradizionalmente il residuo di cloruro di magnesio e oligoelementi, che rimane dopo aver estratto il sale comune dall’acqua di mare.

Il tofu viene impropriamente definito formaggio. Nel dizionario gastronomico, tuttavia, il formaggio è “un prodotto alimentare ottenuto dal latte”, qualità che il tofu non possiede. Dal punto di vista nutrizionale questo derivato della soia è un buon alimento: ha un elevato contenuto di proteine vegetali e apporta anche discrete quantità di flavonoidi, utili anche per difendersi dai danni dei radicali liberi.

Il tofu nelle ricette

I tofu in cucina è un ingrediente versatile perché disponibile in forma compatta. È quindi adatto per essere usato a tocchetti, grigliato, in crema – quindi utile anche come alternativa ai classici spalmabili – oppure nelle torte vegane al posto delle uova.

Vediamo qualche ricetta semplice e veloce da preparare con il tofu.

Spadellata di cavolfiori, olive taggiasche e tofu:

Gli ingredienti e la ricetta per 4 persone:

  • 600 g cavolfiore crudo;
  • 600 g broccolo verde crudo;
  • 40 g olive taggiasche;
  • 2 – 3 pomodori secchi;
  • 50 g tofu;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Lavate e tagliate le verdure e ricavatene i ciuffi, da cuocere al vapore per circa dieci minuti. Nel frattempo mettete l’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente ed aggiungete le olive taggiasche con i pomodori secchi tagliati in pezzi. Appena pronti, inserite broccoli e cavolfiori e spadellate velocemente. Dopo due o tre minuti aggiungete il tofu tagliato a dadini, mescolate e servite caldo.

La cottura al vapore delle verdure assicura la massima conservazione dei valori nutrizionali delle stesse:senza contatto con l’acqua di cottura si evita la perdita dei sali minerali dei vegetali. Dal punto di vista nutrizionale, la spadellata con tofu è un contorno: per poterne fare un piatto completo si potrebbe servire con una fatte di pane o focaccia e raddoppiare la quantità di tofu a persona.

Piadina arrotolata con radicchio rosso e tofu spalmabile

Ingredienti e ricetta per 4 piadine di medie dimensioni:

  • 4 piadine pronte, senza strutto;
  • 105 g di mozzarella;
  • 100 g di fiocchi d’avena;
  • 100 g di passata di pomodoro;
  • 100 g di tofu cremoso;
  • 200 g di radicchio rosso.

Preriscaldate il forno a 180°C e, nel frattempo, stendete le piadine sul piano da lavoro. Distribuite su ognuna il tofu cremoso mescolato con la passata di pomodoro e la mozzarella spezzettata. Completate la farcitura di ogni piadina con il radicchio rosso e un cucchiaio di fiocchi d’avena. Arrotolate le piadine e fermate con uno stuzzicadenti. Mettete le piadine in una teglia ricoperta di carta da forno e cuocete per 5-7 minuti, fino a che la mozzarella sarà sciolta. Tagliate a metà e servite calde, accompagnate da un abbondante contorno di verdura fresca o grigliata.

Melanzane in padella con pomodori e tofu gratinato

Gli ingredienti e la ricetta per 4 persone:

  • 400 g melanzane lunghe;
  • 400 g pomodori;
  • 50 g di tofu tagliato a fettine sottili;
  • 100 ml di brodo vegetale caldo;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • prezzemolo.

Lavate e tagliate le verdure in tocchetti. Mettete in un wok l’olio extravergine di oliva e l’aglio, scaldate senza friggere e aggiungete pomodori e melanzane. Mescolate, aggiungete il brodo vegetale e lasciate sfumare sempre mescolando. A questo punto abbassate la fiamma e chiudete il coperchio. Proseguite la cottura per circa 20 minuti. A cottura ultimata, aggiungete il prezzemolo tritato e trasferite le verdure in una pirofila da forno. Distribuite sulla superficie delle verdure il tofu e cuocete per 5-8 minuti in forno già caldo, posizionando il tutto il più possibile vicino al grill bollente.

19 dicembre 2014
Lascia un commento