L’assunzione di tisane diuretiche può avere molteplici effetti benefici per la salute. Tra questi vi anche la possibilità di utilizzare tali rimedi naturali per combattere la cellulite, riducendo gli inestetismi ad essa legati e depurando il corpo.

Proprio la depurazione dell’organismo è uno dei punti chiave dell’azione offerta dalle tisane diuretiche anticellulite. Un problema quello delle cellulite che non necessariamente risulta legato al peso corporeo.

Anche una persona normopeso può presentare il problema qualora si presentino condizioni quali ad esempio la ritenzione idrica o un cattivo stato della circolazione periferica. A influire sulla possibile comparsa della cellulite sono inoltre stili di vita troppo sedentari e scelte dietetiche non salutari.

Come funzionano

L’azione depurativa nei confronti delle tossine accumulate nell’organismo è una delle azioni principali offerte dalle tisane diuretiche contro la cellulite. Le proprietà di stimolazione della diuresi garantiscono una più agevole espulsione di tali sostanze dannose e favoriscono anche un miglioramento delle condizioni qualora si soffra di ritenzione idrica.

Per massimizzare i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle tisane diuretiche è consigliato alternarne l’assunzione con infusi che agiscano a protezione delle pareti venose e ristabiliscano il corretto equilibrio e stato di salute della circolazione sanguigna periferica.

Tisane contro la cellulite

Le tisane diuretiche anticellulite più consigliate sono quelle che offrono un’efficace azione depurativa a fronte di controindicazioni contenute o riferite a specifiche intolleranze personali.

Tra queste troviamo l’equiseto, in genere ben tollerato. Esiste tuttavia la possibilità che si presentino controindicazioni specifiche quali intolleranze o allergie, mentre non è inoltre consigliato in presenza di scompensi cardiaci o renali.

Altro rimedio naturale molto efficace è la tisana diuretica a base di betulla. In questo caso le controindicazioni riguardano perlopiù la possibile sensibilità a uno o più componenti in essa contenuti: tra questi i salicilati, che la rendono sconsigliata ai soggetti sensibili all’aspirina.

Molto consigliate tra le tisane diuretiche quella alla gramigna e quella al finocchio, quest’ultima tra le più apprezzate per la stimolazione della diuresi. Chi vuole associare agli infusi citati un rimedio utile a proteggere le vene e migliorare la circolazione può assumere un decotto di vite rossa.

10 luglio 2015
Lascia un commento