La tisana all’ortica è un rimedio naturale dalle molteplici proprietà. Si può preparare con facilità tale infuso a partire da due specie di questa pianta perenne, la Urtica dioica L. e la Urtica urens L., molto diffuse in Italia.

Così come presente in natura l’ortica può risultare irritante per la cute e provocare spiacevoli effetti indesiderati. Necessaria quindi la fase di “bollitura” per inibirne tale fastidiosa caratteristica, così come avviene in seguito alla preparazione di tisane o decotti realizzati con le sue foglie.

Rimedio contro la caduta dei capelli

L’utilizzo di ortica nella cura dei capelli è conosciuto da tempo e prevede perlopiù l’utilizzo esterno, che avverrà mediante massaggio del cuoio capelluto con un decotto.

Prepararlo è semplice, basterà inserire in acqua bollente due cucchiaini di foglie secche o 3-5 foglie fresche, raccolte utilizzanti degli appositi guanti protettivi. Lasciare in infusione per circa 5 minuti in caso di foglie secche e 10-15 minuti per quelle fresche.

Una volta pronta l’infuso potrà essere utilizzato per frizionare il capo con un massaggio, lasciando poi riposare per circa 10 minuti. Risciacquare poi con acqua leggermente tiepida. Prima di applicare sul capo sarà inoltre opportuno verificare su una piccola porzione di pelle l’avvenuta eliminazione degli agenti urticanti.

Bere una tisana all’ortica assicura una serie di benefici che possono ripercuotersi in maniera positiva sulla salute dei capelli. Tra questi vi è senz’altro la presenza di vitamine (C e K) e ferro, che favoriscono una migliore circolazione sanguigna periferica e contrastano eventuali stati anemici.

Il suo contenuto di vitamine e sali minerali si rivela prezioso anche nel combattere lo stress, in alcuni casi ragione principale di una anormale perdita dei capelli.

Proprietà naturali e altre applicazioni

In una tisana all’ortica sono presenti alcuni nutrienti naturali che si trovano nelle foglie e nelle radici della pianta perenne. Tra questi flavonoidi e acidi fenolici, sali minerali e vitamine (soprattutto A e C), polisaccaridi e tannini.

L’utilizzo di tisana all’ortica è consigliato per la cura della prostata in caso di gonfiore o dolore associato alla minzione, rivelandosi efficace anche nel contrastare la cistite. Al già citato impiego in caso di anemia si associa inoltre il trattamento di ulcere gastriche, emorroidi ed epistassi nasale (sangue dal naso) in virtù delle sue capacità cicatrizzanti.

Aiuta le donne in fase di allattamento grazie alle sue proprietà galattogene, agendo inoltre come digestivo, diuretico e con la sua azione di riequilibrio della flora batterica dell’intestino.

Tonico e ricostituente naturale, la tisana alle ortiche viene inoltre utilizzata contro le infiammazioni articolari come rimedio naturale contro l’invecchiamento.

5 maggio 2015
I vostri commenti
lisa, mercoledì 6 maggio 2015 alle18:40 ha scritto: rispondi »

proverò l ortica visto che in campagna non faccio in tempo a toglierla che è già ricresciuta

Lascia un commento