Esistono varie tipologie di tisane, molto apprezzate per le loro proprietà curative e spesso per il loro gusto intenso e piacevole. Un posto di merito viene riservato a un particolare infuso, la tisana alla menta, liquirizia e ortica, dal sapore caratteristico e dall’azione protettiva e curativa rivolta soprattutto, ma non soltanto, all’apparato digerente.

La tisana alla menta, liquirizia e ortica unisce le proprietà di queste tre piante, delle quali vengono utilizzate le foglie (menta e ortica) e le radici (liquirizia). Le varie componenti possono essere acquistate separatamente in erboristeria.

Proprietà curative

Le proprietà curative offerte dalla tisana alla menta, liquirizia e ortica rappresentano come detto l’unione delle diverse qualità disponibili per ciascuna soluzione naturale. Molto efficaci, anche se soggette a qualche limitazione specifica sono quella garantite dalla liquirizia.

La liquirizia porta a questa tisana le sue proprietà antivirali e antinfiammatorie, utili in caso di mal di gola o nel trattamento della cervicale, come la sua azione di contrasto all’assai poco piacevole manifestarsi del reflusso gastroesofageo. Quest’ultima possibilità viene garantita dalla presenza dell’acido glicirretico, che unitamente a quella di alcuni flavonoidi si rivela utile anche per attenuare i fastidi legati all’ulcera.

Altre due proprietà della liquirizia sono quella lassativa e quella ipertensiva. Proprio in relazione a quest’ultima è bene sottolineare che la tisana non si rivela adatta a coloro che soffrono di pressione alta, mentre può essere un valido rimedio naturale nei caso di ipotensione.

Le proprietà curative offerte dalla menta sono in prevalenza legate all’apparato digerente, a cominciare dalla riduzione della formazione d’aria nello stomaco e al supporto alla digestione dei cibi, fattori importanti in caso di predisposizione allo sviluppo di ernia iatale. Vanta inoltre un’azione antispasmodica ed è efficace nel contrastare la sensazione di nausea associata al mal d’auto.

L’ortica è conosciuta per essere un tonico e ricostituente naturale, così come un’ottima fonte di sali minerali e vitamine. Molto importante l’apporto di ferro e vitamina C, che la rende una valida soluzione in caso di anemia. Agisce anche a beneficio della prostata, rivelandosi utile soprattutto nei casi di gonfiore alla ghiandola prostatica.

Ricca di flavoinoidi e quindi apprezzata anche per ritardare l’invecchiamento, l’ortica oltre a essere un digestivo naturale si rivela in grado di ridurre la glicemia nel sangue.

Ricetta

Nella preparazione della tisana alla menta, liquirizia e ortica è necessario utilizzare 15 grammi di foglie di menta, 10 grammi di radice di liquirizia e 10 grammi di foglie di ortica. Una volta mescolate le varie componenti si otterrà un quantitativo di miscela da utilizzare in un litro d’acqua.

Portare il litro d’acqua e ebollizione e inserire la miscela. Lasciare in infusione per circa 5-7 minuti, al termine dei quali filtrare. Sebbene sia indicato il consumo non appena abbia ridotto in parte la sua temperatura, così da essere bevibile, durante la fase di raffreddamento è consigliato tenerla in prossimità del volto per sfruttarne anche le proprietà contenute nei vapori.

Si consiglia infine il consulto preventivo con il proprio medico curante per assicurarsi di non essere soggetti a intolleranze o allergie specifiche o di non correre rischi in relazioni a eventuali farmaci assunti.

17 giugno 2015
Lascia un commento