Rosmarino e salvia sono due piante aromatiche molto apprezzate sia in cucina che tra i rimedi naturali. Utilizzate per gustosi piatti o contro alcune tipologie di malesseri, entrambe possono essere utilizzate per ottenere una benefica tisana curativa.

Possibile inoltre combinarle insieme per realizzare una tisana al rosmarino e salvia in grado di fornire un supporto nella cura di alcuni disturbi e assicurare un effetto tonicizzante per l’organismo. Un ottimo rimedio naturale, efficace e facile da preparare.

Tisana rosmarino e salvia: proprietà curative

Il rosmarino e la salvia sono due soluzioni naturali molto apprezzate, sia sotto forma di tisana che di lozione, crema o pomata e tintura madre.

L’apporto del rosmarino fornisce a questa tisana proprietà curative benefiche per le vie aeree, grazie soprattutto alla presenza dell’olio essenziale noto come eucaliptolo. In più favorisce la rimozione delle tossine dal fegato, aiuta a prevenire i danni alla memoria e contribuisce a tenere sotto controllo il diabete.

Benefici alle vie respiratorie offerti anche dalla salvia, che contribuisce anche con il miglioramento dell’attività digestiva e la cura del mal di stomaco. Il loro utilizzo combinato viene inoltre indicato come tonico ed energizzante.

Come si prepara la tisana rosmarino e salvia

Preparare una tisana al rosmarino e salvia è come detto semplice e richiede poco tempo. Occorre innanzitutto procurarsi gli ingredienti, che sono:

  • Un rametto di rosmarino o in alternativa un cucchiaio di aghi o foglie;
  • 2 o 3 foglioline di salvia;
  • Una tazza d’acqua.

Una volta a disposizione gli ingredienti versare la tazza d’acqua in un pentolino e inserire al suo interno le foglie di rosmarino e salvia. Mettere sul fuoco fino a ebollizione, poi lasciare riposare circa 5 minuti il tutto a fuoco spento.

A questo punto sarà necessario soltanto filtrare la tisana e lasciare raffreddare fino a che abbia raggiunto una temperatura tale da renderla bevibile. Possibile eventualmente dolcificarla, in ogni caso solo dopo che sia divenuta bevibile, con del miele o con zucchero di canna.

Possibile in alternativa portare l’acqua a ebollizione e inserire solo a quel punto le foglie di rosmarino e salvia. Tenere in infusione per 10 minuti e procedere come descritto sopra al filtraggio e raffreddamento.

25 marzo 2015
I vostri commenti
piera mineri, sabato 19 settembre 2015 alle11:20 ha scritto: rispondi »

Ciao a tutti. Se le foglie e i rametti di queste piante sono essiccate si possono preparare lo stesso?

maria, giovedì 21 maggio 2015 alle15:18 ha scritto: rispondi »

che tipo di tisana potrei usare per combattere l'esofagite da reflusso?

marina, giovedì 26 marzo 2015 alle7:05 ha scritto: rispondi »

io ci metto anche lauro , timo e melissa , tutto di mia coltivazione !

Lascia un commento