Il babbuino Tilin ha trascorso diciassette lunghi anni della sua esistenza in completa solitudine, svolgendo tristemente il ruolo di attrazione circense in Bolivia. Quando non era sul palco, l’animale conduceva la sua esistenza solitaria all’interno di una gabbia piccola, angusta e collocata accanto ai box delle tigri, senza la possibilità di muoversi adeguatamente e con una pesante catena al collo. Grazie all’interessamento della Animal Defenders International (ADI), la scimmia, nel 2010, ha potuto lasciare la sua prigione per sempre raggiungendo la sua nuova casa. Confiscato dopo una campagna massiccia contro l’utilizzo di animali all’interno dei circhi boliviani, Tilin ha raggiunto il Lakeview Monkey Sanctuary in Inghilterra fondato da James Shaw e da sua moglie Sharon.

Liberato per la prima volta dalla pesante catena, l’animale è apparso stressato, magro, sofferente e scosso. Debilitata nel corpo, la scimmia aveva comunque conservato un animo dolce e delicato, e dopo un periodo di quarantena il santuario si è adoperato per curare il suo fisico. Tilin è stato avvicinato con delicatezza grazie a sessioni di lettura costanti, così da permettergli di memorizzare le voci dei presenti e divenendo un grande sostenitore di Jane Austen. Con l’esercizio fisico e una dieta precisa, Tilin ha ripreso slancio, abbandonando gradualmente anche una serie di comportamenti ripetitivi conseguenti a una vita di abuso.

Dopo anni di solitudine, la struttura ha voluto affiancargli un esemplare simile, una femmina di nome Tina, salvata dall’Animal Responsibility Cyprus e ospite di un santuario dove viveva con un Pastore tedesco e un asino. Sfruttata per la riproduzione in in Israele e trasferita a Cipro attraverso un commercio di animali esotici, la femmina è stata salvata e spostata in Inghilterra. Dopo un primo periodo di affiancamento, con gabbie attigue, i due babbuini sono stati inseriti nello stesso spazio dove l’affetto è nato immediatamente. Ora la coppia è inseparabile e conduce una vita matrimoniale serafica, godendo per la prima volta della libertà e dell’affetto mai sperimentato.

23 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento