Il consorzio internazionale The Green Grid, che si propone di creare e promuovere standard e protocolli per un maggiore efficienza energetica nel campo dei data center e dei servizi IT, ha messo a disposizione online un nuovo strumento per consentire ai professioni del settore di calcolare quanta energia e costi si possono risparmiare sfruttando aria a bassa temperatura dall’ambiente esterno (free cooling) e acqua gratuiti per raffreddare le loro apparecchiature.

Per poter attivare il meccanismo di conteggio l’utente, previa specifica del codice postale, dovrà inserire alcune variabili (come ad esempio le spese di energia a livello locale o il carico dell’impianto) per determinare il risparmio energetico per singola struttura.

Naturalmente minor consumo energetico per refrigerazione significa minimo impatto ambientale.

Per ora questo servizio è limitato all’area geografica di Stati Uniti e Canada ma in futuro altre regioni del mondo saranno ricomprese.

Registrandosi come membri si può anche avere accesso ed eventualmente scaricare mappe ad alta risoluzione che localizzano le zone migliori in cui è impiegabile aria esterna.

Tra le circa 200 imprese aderenti al consorzio figurano le maggiori società ICT come AMD, Intel, Microsoft, HP, Dell, IBM, Sun e APC.

17 aprile 2009
Lascia un commento