Tesla sbarca in Europa con un centro di distribuzione in Olanda

Lo sbarco della Tesla Model S in Europa è sempre più vicino e per non farsi trovare impreparata, la casa americana è al momento impegnata a rafforzare la propria presenza nel Vecchio Continente puntando alla realizzazione di un nuovo centro di riferimento sul territorio.

Tesla ha comunicato infatti l’attivazione del nuovo centro di distribuzione e assemblaggio finale a Tilburg, nei Paesi Bassi. L’impianto, grande 5.760 metri quadrati, si occuperà di gestire la distribuzione dei veicoli Tesla in tutta Europa, smistando i prodotti ai vari importatori ai quali sarà demandata la vendita nei vari Paesi.

Tesla ha spiegato che la produzione delle Model S destinate all’Europa avverrà presso lo stabilimento di Fremont, negli USA, a partire da marzo. I veicoli arriveranno poi a Tilburg e qui si procederà all’assemblaggio finale, così da adattare le vetture alle esigenze e alle richieste dei vari mercati. Se le vendite delle berline elettriche di Tesla andranno come previsto dalla casa, lo stabilimento consentirà di creare fino a cinquanta posti di lavoro entro i prossimi anni.

Dalla sua parte la Tesla Model S ha delle indiscusse qualità, a partire dalla carrozzeria in alluminio utile a far diminuire il peso, per poi passare agli interni lussuosi, senza dimenticare le prestazioni: scatto da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi e una velocità massima di 212 km/h.

L’autonomia arriva a un massimo di 480 chilometri (scegliendo il pacco batterie più costoso) mentre la ricarica rapida è invece completabile in un massimo di 45 minuti e non manca il sistema di recupero dell’energia in frenata. Resta da stabilire il prezzo di listino, anche se diverse indiscrezioni ipotizzano delle cifre vicine a quelle praticate sul mercato americano, dove la Model S è disponibile a partire da 57.400 dollari.

19 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento