Tesla Motors continua a spingere sull’acceleratore, forte del crescente successo della Model S. L’ultimo comunicato diffuso dalla casa automobilistica californiana annuncia un aumento della produzione di auto elettriche a partire dalla fine del 2015. La compagnia di Elon Musk intende produrre 2 mila veicoli alla settimana.

Tesla procede spedita alla conquista del mercato globale, incoraggiata dal lauto fatturato del 2014. La compagnia fa infatti sapere che lo scorso anno i guadagni ottenuti con il segmento elettrico sono stati superiori al fatturato complessivo proveniente dalla vendita di auto elettriche di tutte le altre compagnie.

Alla Tesla sanno sicuramente quali dati evidenziare nei report trimestrali e annuali per svettare nelle classifiche. Se è vero che l’auto elettrica più venduta nel mondo è la Nissan Leaf, regina incontrastata da diversi anni, è pur vero che la Model S ha un costo nettamente maggiore. La Tesla riesce dunque a superare i guadagni della Nissan nel comparto elettrico pur vendendo un numero inferiore di auto.

Dal report pubblicato dalla compagnia californiana emergono altri dati interessanti sul passato e sul futuro della Tesla Motors. Nel quarto trimestre del 2014 la Tesla ha prodotto 11.627 veicoli a zero emissioni, raggiungendo l’obiettivo che si era prefissata nel 2014: produrre 35 mila Model S.

I progetti nel cassetto di Tesla per il 2015 sono ancora più ambiziosi: la casa automobilistica intende infatti aumentare del 70% le vendite globali, immettendo sul mercato 55 mila auto elettriche, tra cui la nuova Model X. A partire dal 2016 la Tesla ha intenzione di sfornare ben 100 mila veicoli all’anno.

Per preparare il terreno all’invasione delle auto elettriche, Tesla nel 2014 ha incrementato del 400% il numero di stazioni di ricarica superveloce. Per ridurre ulteriormente le emissioni della mobilità elettrica, l’elettricità utilizzata, gratuita negli Stati Uniti, proviene interamente dalle fonti rinnovabili.

La politica di Tesla si sta rivelando vincente: tra il 2012 e il 2014 il giro d’affari dell’azienda è cresciuto del 700-800%. L’azienda sta reinvestendo gran parte degli introiti in nuovi modelli, nuove fabbriche, batterie più efficienti e sistemi di ricarica più veloci. Tra uno o due mesi è attesa una batteria che, una volta rimossa dall’auto, potrà essere utilizzata per fornire energia alla casa.

13 febbraio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Mauro, sabato 14 febbraio 2015 alle20:37 ha scritto: rispondi »

Salve avete un'idea di prezzo su strada della tesla ?

Lascia un commento