Il nuovo corso per Tesla inizia dal Design Studio del marchio californiano. È nel complesso tecnologico di Hawthorne, nei pressi di Los Angeles, che è avvenuta la presentazione della attesissima Tesla Model 3, la berlina compatta elettrica chiamata a giocare un nuovo importante ruolo nelle strategie della factory creata da Elon Musk.

Il “vernissage” della nuova Tesla Model 3 si è svolto mentre in California calava la sera, alle prime luci dell’alba in Italia. Il grande “battage mediatico” costruito intorno alla nuova auto a zero emissioni di Tesla arriva in un momento chiave per il settore dell’auto elettrica a livello mondiale: l’autonomia estesa, la guida autonoma e la capacità di carico che mette le nuove auto elettriche sullo stesso livello delle pari segmento “tradizionali” sono i punti di forza sui quali agiscono i principali Costruttori.

Su queste “voci” si basa la nuova Tesla Model 3, svelata nelle scorse ore alla presenza di Franz von Holzhausen, responsabile Design per Tesla, e dello stesso Elon Musk.

La nuova Tesla Model 3 si dichiara fin da ora diretta concorrente per Chevrolet Bolt: promette un’autonomia di 215 miglia (poco meno di 350 km e qualche spicciolo di metri), anche se già viene annunciato a brevissimo termine che la percorrenza salirà addirittura a 300 miglia, cioè circa 480 km.

Sarà messa in vendita nella seconda metà del 2017, a un prezzo che partirà da 35.000 dollari (dai quali gli acquirenti potranno detrarre fino a 7.500 dollari grazie agli incentivi in vigore negli USA). In Italia, la Tesla Model 3 arriverà nei primi mesi del 2018.

La nuova Tesla Model 3 si segnala, riguardo al corpo vettura realizzato con l’impiego di acciaio e alluminio a seconda delle diverse zone della scocca, per un andamento decisamente aerodinamico, frutto di uno studio finalizzato alla massima penetrazione dell’aria in funzione dell’efficienza globale della vettura.

Particolare attenzione, indica Elon Musk, viene posta relativamente alla protezione per gli occupanti e sulla dotazione di sistemi di sicurezza. Il numero uno del marchio di Palo Alto promette:

La nuova Model 3 si guadagnerà le ‘5 stelle’ in tutti i crash test.

Altrettanto importante ai fini della penetrazione sul mercato della nuova Model 3 sono la capacità di carico (un doppio vano, anteriore e posteriore, come già avviene per Model S), la possibilità di trasportare cinque persone in tutta comodità, nonché la presenza di dispositivi di guida autonoma, che insieme ai sistemi di ausilio alla guida saranno controllabili mediante un display touchscreen collocato al centro della plancia.

La potenza della motorizzazione elettrica sarà comunicata più avanti; dal punto di vista tecnico, Elon Musk si limita per il momento a indicare che la Tesla Model 3 scatterà da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi. L’alimentazione delle unità elettriche sarà assicurata dalle nuove batterie agli ioni di litio che saranno prodotte nella Gigafactory Tesla nel deserto del Nevada.

Nel frattempo, proseguono le pre – ordinazioni che si sono aperte ufficialmente ieri. Per accaparrarsi un esemplare della nuova Tesla Model 3 occorre sborsare un anticipo di 1.000 dollari.

Nell’attuale fase di prenotazione la priorità viene data a quanti siano già proprietari di un modello Tesla; a seguire, quanti si recano di persona presso uno degli showroom del marchio per la firma del pre–contratto e, “last but not least”, tutti i futuri clienti Tesla che effettuano la propria prenotazione via Web. Il video della diretta streaming andata in onda stamattina:

1 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento