Ancora pochi mesi e Tesla Model 3 sarà pronta per il debutto ufficiale sul mercato. Si tratta della nuova auto elettrica realizzata dal gruppo di Elon Musk, un veicolo che fin dall’annuncio ha saputo generare un forte interesse, tanto da spingere migliaia di persone ad effettuarne la prenotazione a scatola chiusa, versando una caparra di 1000 euro.

=> Leggi le novità sulla batteria per la Model 3

Nei giorni scorsi il numero uno del gruppo (impegnato anche nei progetti SpaceX, SolarCity e Hyperloop) è tornato sulla questione, svelando alcune nuove informazioni sulla vettura e condividendo il video in streaming di seguito, in cui viene mostrata quella che lo stesso Musk definisce come la “release candidate version” di Model 3, ovvero il modello destinato ad arrivare sulle strade.

=> Tesla e fotovoltaico, leggi le novità in arrivo

È stato definitivamente confermato inoltre che le prime unità saranno equipaggiate esclusivamente con un sistema di trazione posteriore, così da rendere più semplice la fase di produzione (lo stesso avvenne al lancio di Model S), mentre solo più avanti arriverà l’edizione con doppio motore a trazione integrale, uno per ogni asse.

Chi desidera acquistare la variante Performance dovrà invece attendere un altro anno. Confermata inoltre la presenza di un singolo schermo nell’abitacolo, che offrirà l’accesso sia alle informazioni riguardanti il veicolo che alle funzionalità di infotainment. Un dettaglio che sembra puntare sempre più alle feature di guida autonoma, per le quali secondo Musk si renderanno sempre più superflui i display sulla plancia.

Acquistare una Model 3 comporterà una spesa a partire da 35.000 dollari circa, ben inferiore rispetto a quella richiesta per la più lussuosa Model S già sul mercato.

Gettando lo sguardo al futuro dell’automaker, per i prossimi anni è invece atteso il lancio della Roadster di prossima generazione, che punterà molto sulle prestazioni. Tesla è al lavoro anche per migliorare il software di bordo, con l’aggiornamento 8.1 che arriverà già la prossima settimana.

27 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Immagini:
Lascia un commento