Dopo aver spinto l’innovazione nel settore delle auto elettriche Tesla punta al mercato dell’energia pulita. L’acquisizione di SolarCity finalizzata lo scorso anno porta oggi alla commercializzazione del Solar Roof, con l’avvio delle vendite negli Stati Uniti. Come si può intuire già dal nome si tratta a tutti gli effetti di un “tetto solare”, ovvero di una copertura per le abitazioni in grado di assorbire la luce e generare elettricità in modo rinnovabile e sostenibile.

=> Leggi le novità da Tesla e Panasonic per pannelli solari di design

Il sito del gruppo è stato aggiornato con le informazioni riguardanti i prezzi dei moduli: considerando una superficie pari a 3.000 piedi quadri (278,71 metri quadri), ogni piede quadro costa 21,85 dollari. Ovviamente la spesa varia da abitazione ad abitazione e Tesla ha messo online uno strumento (al momento non accessibile dall’Italia) utile per capire quanto l’esposizione al sole del proprio edificio renda conveniente la posa del Solar Roof.

È anche possibile acquistare le tegole senza la componente attiva che produce energia, al costo di 11 dollari per ogni elemento (42 dollari cella inclusa).

=> Scopri come l’Isola Kauai sia 100% sostenibile grazie a solare e stoccaggio Tesla

Quattro le finiture proposte: Liscia, Smerigliata, Toscana e Ardesia (le ultime due in vendita dal prossimo anno). Nel prezzo è inclusa garanzia illimitata nel tempo, con le tegole che sono (secondo Tesla) molto più solide rispetto a quelle tradizionali, in grado di resistere a urti, sollecitazioni meccaniche e agenti atmosferici di ogni tipo.

Ovviamente, un impianto fotovoltaico di questo genere dà il meglio di sé in accoppiata con una soluzione dedicata allo storage dell’energia prodotta: è qui che entra in gioco Powerwall, la batteria del gruppo che consente di immagazzinare quanto generato durante le ore di luce per poi renderlo disponibile di notte o quando necessario.

Resta ora da capire se e quando Solar Roof farà il suo debutto in altri territori, ma il fatto che le pagine del sito ufficiale siano già state tradotte anche in italiano fa ben sperare per un arrivo anche nel nostro Paese.

11 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento