Pronto il programma sterilizzazione dei gatti presenti lungo i territori colpiti dal terremoto: Accumoli, Amatrice e Cittareale, in provincia di Rieti, potranno infatti avvalersi di questo importante servizio. In occasione della Festa del Gatto lo scorso 17 febbraio, LAV ha deciso di mettere in pratica questa iniziativa fondamentale. Sebbene il cattivo tempo ne abbia ritardato l’avvio di qualche settimana, ora il progetto è del tutto operativo. Dal 20 febbraio al 5 marzo i cittadini di queste aree potranno tutelare e proteggere i loro amatissimi felini, prenotando l’intervento di sterilizzazione gratuita. Il numero LAV da contattare è il 3283746278, mentre il luogo dove affidare i propri amatissimi amici è il Campo collocato a Cittareale, in Località Pallottini, Via Salaria Km 136. Per la precisione, per chi fosse del posto, tra il Campo dei Vigili del Fuoco e quello dell’Esercito.

Questo genere di intervento – utilissimo per contenere il numero di animali presenti sul territorio, abbattendo le cifre del randagismo – verrà esteso anche agli esemplari a piede libero. Ovvero tutti i gatti senza fissa dimora, parte integrante di qualche colonia di zona, che potranno prendere parte al programma e verranno successivamente accolti da qualche associazione o gruppo animalista del luogo. L’importante iniziativa accorre in supporto alle famiglie e ai proprietari di gatti che, a causa del terremoto, si trovano ancora in situazioni di difficoltà. La sterilizzazione contiene il numero degli esemplari presenti, ma impedisce anche la proliferazione delle malattie a diffusione sessuale. Infatti i gatti- di proprietà e non – verranno anche chippati quindi sottoposti a test per verificare la presenza di FIV e FELV. Come afferma Ilaria Innocenti, responsabile LAV Area Animali familiari, si è giunti alla concretizzazione del progetto anche grazie al supporto del Corpo Forestale dello Stato sempre presente in questi mesi, quindi al Comune di Cittareale dove sorgerà il Campo per le sterilizzazioni.

=> Scopri la FIV dei gatti


Terminata la fase emergenziale, LAV ha mantenuto la promessa fatta all’indomani del terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale. Grazie alle donazioni ricevute l’Associazione continua a prendersi cura degli animali delle zone colpite dal sisma. Questo progetto è una preziosa opportunità, che invitiamo i privati a cogliere per la tutela degli animali che accudiscono, e per prevenire la nascita di cucciolate. In questo modo, oltre a responsabilizzare le famiglie, sarà favorita la crescita del processo culturale di accettazione e conoscenza del corretto rapporto uomo/animale.

Il campo è sotto la gestione di LAV con l’aiuto della Regione Lazio, la ASL di Rieti, l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Rieti, il Comune di Cittareale, le Associazioni Animalisti Italiani, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Oipa, Il Guardiano dell’Ombra e la Guardia Zoofila Ambientale-Circolo Provincia di Frosinone con la sua ambulanza veterinaria.

A completamento del progetto verrà avviata una distribuzione di cibo e attrezzatura per cani e gatti, donati da tutta Italia.

21 febbraio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
LAV
I vostri commenti
Graziella Giorgio, martedì 21 febbraio 2017 alle12:44 ha scritto: rispondi »

Grandissima iniziativa. Vorrei ringraziare con tutto il mio cuore per l'amore dimostrato verso i nostri meravigliosi animali soprattutto in questi momenti tragici la LAV (io sono una loro grande sostenitrice) la Regione Lazio, la ASL di Rieti, l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Rieti, il Comune di Cittareale, le Associazioni Animalisti Italiani, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Oipa, Il Guardiano dell’Ombra e la Guardia Zoofila Ambientale-Circolo Provincia di Frosinone con la sua ambulanza veterinaria. Grazie mille meravigliose persone. Questa è un'altra parte del cuore dell'Italia.

Lascia un commento