Mentre un nuova scossa di 4.3 ha scosso recentemente l’Appennino, non si fermano i soccorsi e la macchina degli aiuti. Tra i tanti sfollati e senza casa, il terremoto ha agito negativamente sull’esistenza degli amici d’affezione, ma anche su quella degli animali da lavoro e d’allevamento. E se molti sono morti sotto le macerie, circa 100.000 sono stati sfollati dalle stalle ormai inagibili. Mentre si cercano soluzioni per mettere in salvo questi esemplari, per impedire che diventino preda di animali selvatici, ladri e dell’inverno imminente, tanti sono i cani e gatti strappati alle macerie. Come l’ultimo in ordine di tempo, un cucciolo di Border Collie ribattezzato proprio come l’evento catastrofico: Terremoto.

Il minuscolo esserino è uscito indenne dai calcinacci ed è stato riconsegnato al suo legittimo proprietario di Castelluccio di Norcia. Ma forse, vista la situazione complessa, l’uomo ha dovuto rinunciare alla sua presenza consegnandolo alle cure dell’Enpa. L’associazione in difesa degli animali, presente sul posto per soccorrere gli esemplari più bisognosi, ha deciso di donarlo al Nucleo Cinofilo dei Vigili del Fuoco della Toscana. Un nuovo percorso di vita e un nuovo futuro per il cucciolo, che così potrà seguire un addestramento specifico per diventare un cane da soccorso. Un lieto fine perfetto per chi, vittima degli eventi, in futuro potrà offrire il suo operato.

=> Scopri tutto sul Border Collie


Ma il cagnolino non è l’unico da aver subito i sommovimenti della crosta terrestre, tanti i cani e gatti tratti in salvo e riconsegnati alle famiglie. Come la gattina Luna, salvata dal buio di una cantina e adottata da Carabinieri, mentre sua sorella è stata trovata con la testa incastrata in un barattolo di cibo per gatti. A Norcia è operativo il centro per il soccorso animali gestito dall’Enpa e dalla Protezione Animali che, insieme ai mezzi di soccorso, hanno salvato e curato più di novecentododici animali. Circa 158 sono accuditi dai veterinari sul posto e 78 hanno potuto riabbracciare le famiglie di appartenenza.

9 novembre 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento