Tentano di spedire cucciolo di tigre tramite pacco postale

È una vicenda a dir poco singolare, quella che ha coinvolto un cucciolo di tigre in Messico. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, negli scorsi giorni l’animale è stato rinvenuto sedato e chiuso all’interno di un pacco postale, pronto per la spedizione. Ignoti i mittenti, mentre il felino è stato identificato grazie all’olfatto dei cani in dotazione alla polizia.

Il tutto è accaduto nella città di New Tlaquepaque, presso la stazione centrale degli autobus della località. Una squadra della polizia federale stava conducendo dei controlli di routine sulle spedizioni postali che transitano per questo snodo trafficato, alla ricerca di sostanze illegali e transazioni sospette. Stando alle ricostruzioni, i cani poliziotto si sarebbero quindi avvicinati a un contenitore di plastica, manifestando un certo nervosismo.

=> Scopri la tigre in gabbia alla fermata dei tir


Attirati da questo comportamento, gli agenti hanno aperto la confezione, trovandovi all’interno un cucciolo di tigre del Bengala, opportunamente sedato affinché potesse passare inosservato durante la spedizione. Al momento, i mittenti dell’insolito pacco non sono stati identificati, mentre originariamente la consegna era destinata a un indirizzo di Querentano, altra località del Messico.

Il felino, immediatamente affidato alle cure dei veterinari, è stato rinvenuto in una condizione di lieve disidratazione, ma tutto sommato in buone condizioni di salute. Terminato l’effetto del farmaco sedativo, è stato affidato al Wildlife Rescue Directorate di Tlajomulco de Zuniga, affinché possa essere rimesso in forze e gradualmente introdotto ai suoi simili. Sebbene non vi siano dettagli più certi, al momento si sospetta il piccolo possa avere soltanto due mesi di vita.

=> Scopri la tigre che coccola il cane


Secondo quanto riferito dagli investigatori, il possesso di una tigre non è vietato in Messico, purché si ottenga una speciale autorizzazione da parte delle autorità. E, a quanto sembra, per il felino in questione esisterebbe questa documentazione, tuttavia le modalità di trasporto non sono state giudicate consone. Per questo la polizia è al lavoro per individuare i responsabili, i quali potrebbero essere accusati di maltrattamento di animali.

9 febbraio 2018
Fonte:
UPI
Immagini:
Lascia un commento