Dal arriva un aiuto naturale per la prevenzione della demenza. Questa l’indicazione fornita dai ricercatori della National University of Singapore, guidati dal Dott. Feng Lei, secondo cui la popolare bevanda calda favorirebbe una riduzione del rischio di ammalarsi addirittura del 50%.

=> Leggi 10 motivi per scegliere il tè verde

Consumare tè fa bene per la prevenzione della demenza sia che si tratti di “verde” o di “nero”. Nei soggetti predisposti per cause genetiche allo sviluppo della malattia la bevanda porterebbe una riduzione del rischio fino all’86%. A garantire tali effetti sostanze antinfiammatorie e antiossidanti, in esso contenute, come catechine e teaflavine.

=> Scopri le proprietà curative del tè nero

Lo studio è stato condotto su 957 adulti di età superiore ai 55 anni per un arco temporale di 12 anni. Con cadenza ogni due annate sono state analizzate le funzioni cognitive dei partecipanti utilizzando strumenti standardizzati.

Sono state inoltre raccolte informazioni riguardanti altri parametri, quali quadro clinico, stile di vita e attività fisica. Come ha spiegato l’autore dello studio, pubblicato su The Journal of Nutrition, Health & Aging:

I raccolti durante il nostro studio suggeriscono che una semplice ed economica abitudine come il consumo di una tazza di tè al giorno può ridurre il rischio personale di sviluppare patologie neurocognitive in età avanzata. I nostri risultati hanno importanti implicazioni nella prevenzione della demenza.

17 marzo 2017
Lascia un commento