Una tazza da caffè che invece di essere buttata dia vita a nuove piante. Questo il progetto portato avanti una neonata azienda statunitense, la “Reduce. Reuse. Grow”, che ha lanciato sulla piattaforma online di crowdfunding Kickstarter la propria idea.

Si tratta di una tazza destinata al caffè da asporto, realizzata in cartone pressato e in grado sia di finire gettata nell’opportuno cassonetto della raccolta differenziata che di essere piantata nel proprio giardino, parco o spazio verde per dare vita a una nuova pianta.

Il procedimento è semplice e richiede davvero poco tempo. Dopo aver terminato di bere il caffè sarà sufficiente lasciare a mollo in acqua per 5 minuti la tazza appena utilizzata. Una volta fatto basterà prendere il materiale ottenuto e piantarlo in giardino o nel parco.

Anche qualora la persona non dovesse comportarsi in maniera civile e sostenibile, gettando nell’ambiente la tazza da caffè, questa si biodegraderebbe in maniera completa entro 180 giorni.

Qualora si procedesse con la piantumazione però l’ambiente ringrazierebbe due volte: oltre a generare una nuova pianta verrebbe risparmiata all’atmosfera, spiegano i responsabili del progetto, circa una tonnellata di CO2.

La “start-up” USA ha ideato a questo scopo particolari contenitore utilizzando una miscela di cellulosa compostabile con al suo interno alcuni semi di specie originarie del territorio californiano. Non è però escluso che in caso di successo si arrivi col tempo a ipotizzare differenti tipologie di arbusti, anche non americani. L’obiettivo della raccolta fondi è arrivare a quota 10 mila dollari.

27 febbraio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento