Le città di Madrid e Barcellona si aprono alla mobilità sostenibile accogliendo tra le proprie strade i primi due taxi elettrici. Per la Spagna è questa una novità che conferma l’attenzione sempre maggiore riscossa da questi veicoli presso operatori del settore dei trasporti pubblici.

Entrambi i taxi sono stati forniti da Nissan e consistono in una Nissan Leaf per Madrid e in un una Nissan e-NV200 per Barcellona. Il costruttore giapponese ha sottolineato l’importanza della scelta in tema di miglioramento della qualità dell’aria, un problema sentito sia nella capitale spagnola che nella città catalana, oltre alla possibilità di risparmiare sul fronte dei costi di gestione.

Questo aspetto è stato sottolineato da Antonio Prieto Berzal, il tassista madrileno che guiderà una Nissan Leaf con la speranza di ottenere dei benefici economici tanto più evidenti quanto maggiore sarà il chilometraggio effettuato durante i turni di servizio.

A Madrid la consegna della Leaf è avvenuta durante un evento organizzato a Puerta del Sol, mentre a Barcellona la novità rientra nell’accordo che Nissan ha siglato qualche tempo fa con le autorità locali in occasione dell’avvio della produzione della e-NV200, il cui assemblaggio avviene proprio nello stabilimento che il costruttore possiede nella principale città della Catalogna.

22 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento