L’Isola di Ponza sceglie la mobilità a zero emissioni e punta sulla Nissan e-NV200 Evalia per il ruolo di taxi elettrico. Un esemplare della vettura giapponese è stato consegnato nei giorni scorsi al comune laziale per essere utilizzato da questa estate nel trasporto dei turisti, facendo così di Ponza la prima isola italiana ad essere dotata di taxi completamente elettrici.

La cerimonia di consegna ha visto protagonisti il sindaco di Ponza Piero Vigorelli e l’Amministratore Delegato di Nissan Italia Bruno Mattucci, che sottolineato il vantaggio d’impiegare un van elettrico come la Nissan e-NV200 Evalia:

Ancora una volta Nissan è pioniere e leader nella mobilità elettrica destinata al servizio di trasporto individuale e collettivo. Dalla città all’isola, il Taxi elettrico si conferma la soluzione ideale per la mobilità pubblica.

Siamo lieti che Ponza sia la prima isola in Italia a utilizzare il nostro primo Taxi-Van Nissan e-NV200 Evalia 100% elettrico, per sperimentare una mobilità in sintonia con l’ambiente, in assenza di emissioni sia acustiche che atmosferiche e allo stesso tempo riducendo i costi di gestione e manutenzione per il benessere e il comfort sia del conducente che dei passeggeri.

I turisti che viaggeranno a bordo del taxi elettrico avranno a disposizione un gadget digitale che presenterà tutte le informazioni per conoscere meglio la mobilità elettrica, uno dei capisaldi su cui il Comune di Ponza intende puntare da ora in poi per rendere più moderno il sistema dei trasporti pubblici nell’Isola, come spiegato dal sindaco Vigorelli:

Ponza è in marcia per diventare un’isola sempre più ecologicamente sostenibile. Per il momento abbiamo trasferito la centrale elettrica in una zona collinare e priva di insediamenti urbani. Fino all’aprile del 2015 era in pieno centro cittadino. A settembre partono i lavori per istallare il fotovoltaico in tutti gli edifici pubblici. Stiamo rifacendo i sistemi fognari e di depurazione. Abbiamo regolato il traffico, esteso la ZTL e introdotto per la prima volta i semafori e una segnaletica a regola.

Il programma per rendere Ponza più pulita vivrà la sua fase decisiva il primo gennaio del 2017, quando sul territorio comunale saranno banditi dalla circolazione i veicoli Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, per cui sulle strade si vedranno solamente mezzi dalle emissioni contenute o addirittura pari a zero, come nel caso delle auto elettriche o di quelle a idrogeno che nel frattempo saranno arrivate sul mercato.

23 giugno 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento