I taxi elettrici si preparano a conquistare Roma grazie alla collaborazione tra Nissan e l’Unione Radiotaxi d’Italia (URI), che porterà la propulsione a zero emissioni nella Capitale attraverso la Compagnia 3570.

L’arrivo della Nissan Leaf nel servizio taxi romano si aggiunge a quanto avvenuto già per grandi città come Lisbona, Amsterdam, Londra, New York, Città del Messico, San Paolo e Kyoto, dove la berlina elettrica giapponese è già a disposizione di turisti e cittadini.

Per presentare la novità si è tenuto oggi un evento dedicato a cui hanno preso parte anche l’Amministratore Delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci, e il presidente dell’Unione Radiotaxi d’Italia e Cooperativa 3570, Loreno Bittarelli, che ha dichiarato:

Abbiamo sempre creduto nella tecnologia, nell’innovazione e nell’ecomobilità, perché guardiamo al futuro. Siamo attenti alle nuove esigenze del cliente, nel rispetto della sostenibilità ambientale e della qualità della vita, evolvendo di conseguenza la cultura e la professionalità del tassista.

I taxi elettrici di Roma consentiranno al pubblico di provare con mano il comfort di marcia dei veicoli senza motore a combustione termica, oltre a portare benefici economici ai tassisti e incentivare la mobilità sostenibile, soprattutto se si considera che i mezzi in servizio nella Capitale percorrono complessivamente oltre 500.000 chilometri al giorno.

L’accordo non si limita esclusivamente alla fornitura di veicoli elettrici da parte di Nissan, ma prevede anche l’installazione, da parte di quest’ultima, di una colonnina di ricarica rapida presso il centro HUB della Compagnia 3570 all’aeroporto di Fiumicino. La struttura consentirà la ricarica dei taxi Leaf partendo dalle batterie scariche per arrivare fino all’80% della capacità massima di accumulo in meno di mezz’ora.

Il costruttore giapponese fornirà inoltre un’unità mobile di ricarica rapida costituita da un esemplare di Nissan NV400 appositamente attrezzato e in grado di fornire 100 kW di energia elettrica ottenuta da fonti rinnovabili, con la possibilità di ricaricare una Nissan Leaf direttamente su strada dal 30% all’80% in appena quindici minuti.

26 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento