Cibo spazzatura, in arrivo una tassa per finanziare la costruzione di nuovi ospedali. La bozza del provvedimento è stata già inviata da parte del ministro della Salute Renato Balduzzi alla Conferenza delle Regioni, dove si discuterà del nuovo piano salute per il triennio 2013-2015. In ballo anche un riassetto legato ai ticket sanitari, alle esenzioni e ai nuovi tetti per la spesa farmaceutica.

Il “Programma straordinario sull’edilizia sanitaria” punterà il dito su alcolici e cibo spazzatura (“junk food”): servirà a finanziare almeno in parte il pesante fabbisogno del Sistema Sanitario Nazionale, che richiederà per il 2011 106.905 milioni di euro, 108.780 mln per l’anno appena iniziato mentre per 2013 e 2014 rispettivamente saranno necessari 109.294 e 110.786 milioni. Previsti anche dei tagli, 2,5 miliardi per il 2013 e 5 mld per il 2014.

Una proposta analoga di Coldiretti, avanzata la scorsa estate, non aveva mancato di far discutere. L’associazione chiedeva che venissero tassate le bibite gassate per favorire un più salutare consumo di frutta. Non solo però una tassa sul cibo spazzatura, ma alcuni provvedimenti riguardanti i piccoli ospedali e le spese mediche farmaceutiche e ospedaliere. In particolare saranno nuovamente introdotte fasce differenziate di contributi sanitari ed esenzioni in base al reddito e sulla base di specifiche patologie o invalidità.

2 gennaio 2012
Fonte:
Lascia un commento