Le tarme rappresentano un possibile pericolo per i vestiti riposti negli armadi. Se non si interviene in maniera accurata e completa si rischia di vedere rovinato uno dei propri capi, magari uno dei preferiti. Possibile intervenire al riguardo anche mediante l’utilizzo di rimedi naturali.

La difficoltà di intervenire sulle tarme che minacciano i vestiti risiede anche nel fatto che è possibile, se non si controlla al meglio, trascurare la possibile presenza di larve. Una volta in età adulta potrebbero procurare seri danni ai capi d’abbigliamento all’interno degli armadi. Liberarsi di loro è possibile senza ricorrere ad alcuna sostanza tossica come ad esempio la naftalina.

Rimedi naturali

L’utilizzo dei rimedi naturali può voler dire ad esempio ricorrere a quello che è spesso utilizzato come ingrediente in cucina per dolci e infusi: la cannella. Metterne qualche bastoncino all’interno di un sacchetto e posizionarlo all’interno dell’armadio può aiutare a tenere lontane le tarme.

Altro alleato molto efficace è la lavanda, la cui modalità di utilizzo è simile a quella descritta per la cannella. Se ne metteranno alcuni fiori in un sacchetto, da disporre all’interno dell’armadio, oppure potrà essere utilizzato in alternativa il suo infuso per inumidire un piccolo cuscino di stoffa o di ovatta.

Altri possibili rimedi naturali utili per realizzare un “sacchetto anti-tarme” da sistemare tra i vestiti sono le foglie di alloro e i chiodi di garofano. Consigliato è anche l’utilizzo della buccia di arancia essiccata, che andrà però sminuzzata per essere meglio sistemata nel contenitore di stoffa.

Nella realizzazione dei sacchetti sopra descritti si consiglia di non limitare a un solo esemplare per anta, ma di realizzarne almeno due per ciascun ripiano.

Alcuni consigli utili

Durante il cambio di stagione andranno lavati per bene i vestiti da riporre nell’armadio fino al prossimo anno, così da evitare ogni possibile presenza di larve al loro interno. In caso di periodo prolungato di inutilizzo dei vestiti è consigliato utilizzare sacche con cerniera per una conservazione quanto più possibile isolata da fattori esterni.

Nel caso vi sia traccia di tarme tra i vestiti è opportuno procedere al lavaggio di tutti i capi riposti nell’armadio. Si provvederà così a eliminare ogni possibile larva residua.

Stesso trattamento dovrà toccare all’armadio una volta che sia stato svuotato. Una buona disinfezione eviterà il moltiplicarsi delle tarme e aiuterà a proteggere gli indumenti in esso riposti. Utile a questo proposito impiegare l’aceto bianco, diluito in poca acqua.

1 ottobre 2015
Lascia un commento