Tappeti: trovate sostanze chimiche pericolose in Europa

I tappeti che abbiamo in casa potrebbero costituire un rischio per la nostra salute. Ad evidenziare questi potenziali effetti negativi è stata l’organizzazione Health and Environment Alliance, che ha condotto una ricerca dal titolo Testing for Toxics.

Lo studio ha consentito di analizzare alcuni tappeti commercializzati in Europa da parte di grandi marchi come Tarkett, Milliken e Forbo. Le analisi si sono concentrate in particolare sui tappeti di 7 produttori, tra i quali troviamo anche Associated Weaver e Interface.

=> Scopri come rimuovere le macchie di cenere dai tappeti

I risultati sono stati evidenti: in diversi campioni analizzati sono state rintracciate tracce di sostanze chimiche nocive per la salute come PFAS, bisfenolo A e ftalati. Gli elementi pericolosi sono stati trovati ad esempio in alcuni tappeti di Forbo e Associated Weaver. In questo caso è stata riscontrata la presenza di ftalati come il DEHP, che è stato vietato nell’Unione Europea a partire dal 2015.

=> Leggi come smacchiare i tappeti con i rimedi naturali

In alcuni tappeti realizzati da Milliken c’era il TDCPP, che è stato in passato individuato come potenzialmente cancerogeno. Altre sostanze riscontrate sono i PFAS, che costituirebbero un rischio soprattutto per i più piccoli. Il direttore esecutivo di HEAL, Génon Jensen, ha dichiarato in merito alle analisi condotte:

Questi risultati sono l’ennesima conferma del fatto che il diritto dell’UE sta lasciando scappatoie per la ricerca di materiali tossici nei nostri prodotti di uso quotidiano. Le sostanze chimiche che possono danneggiare la nostra salute – e in particolare la salute di gruppi vulnerabili come i bambini – non dovrebbero in primo luogo essere parte del design dei tappeti.

9 novembre 2018
Lascia un commento