L’utilizzo del tapis roulant può essere una valida alternativa in caso di impossibilità di correre all’aperto. Qualora non si abbiano a disposizione spazi sicuri per la corsa o qualora il tempo sia piuttosto ostile e renda impraticabile la corsa, questo tipo di allenamento può aiutare a tenersi in forma e a dimagrire.

Differente tuttavia si rivela il discorso sul tapis roulant per quanto riguarda gli sportivi e coloro che svolgono attività di allenamento agonistica. Soprattutto chi si prepara in vista di future gare potrebbe non trovare in tale strumento il sostituto ideale alla naturale corsa all’aperto.

Vantaggi e svantaggi del tapis roulant

L’utilizzo del tapis roulant è come altre tipologie di allenamento soggetto a potenziali vantaggi e svantaggi di utilizzo. Molti fra coloro che hanno manifestato un cattivo rapporto con il macchinario hanno spesso lamentato la monotonia e la noia del correre all’interno.

Il panorama resta per ovvi motivi sempre lo stesso e il tempo potrebbe sembrare fermo in più occasioni. Ovviare almeno in parte a questo inconveniente è possibile attraverso l’ascolto di musica, la visione di programmi televisivi se all’interno delle pareti domestiche oppure mediante il ricorso ad allenamenti personalizzati con ritmi di corsa variabili.

Un altro possibile aspetto negativo è rappresentato dal movimento a tratti innaturale a cui sono costrette le gambe. Questo è dato dal fatto che lo scorrere del tappeto impedisce l’esercizio normale della spinta operata dagli arti inferiori, ma subendo una sorta di “trascinamento” all’indietro del piede. Tutto ciò si traduce in un maggiore carico sui quadricipiti e un maggiore rischio per ginocchia e caviglie.

L’utilizzo del tapis roulant può per i motivi appena descritti tradursi infine anche in un maggiore dispendio fisico, considerato che la corsa all’aperto permette una migliore distribuzione dello sforzo e delle energie. Esistono tuttavia anche una serie di vantaggi derivati dal suo possibile utilizzo.

L’impiego del tapis roulant consente di camminare o correre anche nel caso di giornate particolarmente fredde o piovose, evitando così di interrompere le proprie sessioni di allenamento. I macchinari più recenti consentono inoltre di variare in maniera particolareggiata lo sforzo durante la corsa.

Viene infine attutito l’impatto con il terreno e la superficie d’appoggio risulta inoltre più regolare e quindi agevole.

Consigli utili per l’allenamento

Prima di cominciare l’attività di allenamento con il tapis roulant è innanzitutto consigliato il ricorso a esercizi di stretching per l’allungamento della muscolatura di gambe e schiena.

Una volta effettuati cominciare con una camminata, via via più intensa, della durata di circa 10 minuti. Terminata la fase di allenamento vera e propria, quella del maggiore sforzo e dispendio fisico, una seconda sessione di cammino (5-10 minuti circa) sarà utile come attività defaticante finale.

Attenzione alla temperatura e alla dispersione del calore nella stanza, se possibile nei mesi estivi può essere opportuno gestire il condizionamento dell’aria per evitare di affaticarsi oltremodo durante l’esercizio. Indossare inoltre un abbigliamento comodo e adatto alla tipologia di allenamento scelta.

Scegliere con la maggiore accuratezza possibile la modalità di allenamento desiderata, facendosi aiutare dai più esperti se non si possiede la necessaria dimestichezza con il pannello del macchinario. Evitare di strafare, ma scegliere un allenamento progressivo che migliori di volta in volta la propria forma fisica.

25 novembre 2014
I vostri commenti
Gianmarco Borsari, venerdì 9 ottobre 2015 alle23:03 ha scritto: rispondi »

Salve, Paolo dipende dal suo livello di allenamento. Lei di solito quanto corre?E a che velocita' media?

PAOLO, mercoledì 26 novembre 2014 alle7:50 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, io pratico regolarmente attività su tapis roulant in casa e mi trovo molto bene, ho 51 anni peso 71 kg sono alto 175 e vorrei iniziare la tecnica HIIT, quale velocità dovrei adottare per una buona riuscita? So che varia in base alla frequenza cardiaca e la mia si attesta a 170 ma piu che altro mi interessa la numerazione da imprimere al tappeto compresa la pendenza. Grazie

Lascia un commento