Tagliare le bollette energetiche delle famiglie e delle PMI si può. Questo il messaggio lanciato dall’edizione 2015 del Solarexpo – The Innovation Cloud che torna a Milano dall’8 al 10 aprile prossimi, nella nuova location del MiCo-Fiera Milano Congressi, per offrire delle soluzioni concrete sia agli utenti finali, sia alle imprese.

Quest’anno si parlerà molto di diagnosi energetica, uno step essenziale per orientare gli interventi di efficientamento. L’audit energetico, obbligatorio da quest’anno per le grandi imprese e le società energivore, verrà eseguito da ESCo (società di servizi energetici), da esperti in gestione dell’energia o da auditor energetici. Proprio riguardo alla diagnosi energetica le imprese potranno avere informazioni dettagliate da tre importanti attori di mercato come FIRE (Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia), AssoEGE (Associazione Esperti in gestione dell’energia), e ASSOESCo.

FIRE per bocca del suo presidente Dario Di Santo, ha evidenziato in particolare che oggi

l’energy manager è una figura fondamentale per cogliere le opportunità dell’efficienza energetica e delle rinnovabili in aziende ed enti locali. Da luglio 2016 dovrà essere certificato EGE per accedere in modo diretto a certificati bianchi e diagnosi energetiche per grandi imprese. Agli incontri organizzati da FIRE e SECEM a Solarexpo-The Innovation Cloud si parlerà di regole per la nomina degli energy manager, competenze, certificazione EGE e buone pratiche.

Gli fa eco Michele Santovito, presidente di AssoEGE che ha dichiarato:

La diagnosi energetica rappresenta le fondamenta nel percorso di efficientamento energetico e deve essere al meglio da professionisti competenti.

Per Andrea Tomaselli, presidente di ASSOESCo:

il settore dell’efficienza energetica, grazie anche al recepimento alla Direttiva Europea 2012/27, con il Dlgs 102/2014, è in grande evoluzione e le ESCo ne sono fra le principali protagoniste: il loro modello di business è basato sui risparmi che fanno ottenere ai loro clienti, unendo competenze tecniche, finanziarie e gestionali. L’evoluzione del mercato richiederà di coniugare l’efficienza energetica anche con le energie rinnovabili, e le ESCo hanno le competenze per poterlo fare.

Non resta che aspettare il prossimo 8 aprile per poter partecipare all’evento che sarà seguito dalla redazione di GreenStyle con notizie e interviste ai protagonisti del settore.

16 marzo 2015
Lascia un commento