A vincere il premio “Certificati Bianchi per un’industria energeticamente efficiente“, organizzato da FIRE (Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia), in collaborazione con Enel Distribuzione, sono stati Vodafone, Energika e l’unione di Syneco< e Associazione Nazionale degli Industriali dei Laterizi (Andil).

La premiazione è avvenuta durante Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, nella White Arena di Key Energy, il salone internazionale per l´energia e la mobilità sostenibili.

Dedicato ai progetti di società di servizi energetici e società con energy manager accreditate presso il GSE (Gestore dei Servizi Energetici), volte all’utilizzo smart dell’energia all’interno del settore industriale, il premio ha scelto le migliori proposte, valutando in base ai risparmi dei consumi energetici ottenuti, alla presenza di contratti a prestazioni garantite e/o finanziamenti tramite terzi fra utente industriale ed ESCO (Energy Service Company) e in base al giudizio della giuria di esperti costituita da Enrico Cagno, del Politecnico di Milano, Stefano Cordiner, dell’Università di Roma Tor Vergata e Giuseppe Tomassetti della FIRE.

I premi, differenziati per categoria hanno visto sul podio:

  • Vodafone – per i progetti presentati da energy manager interni alle aziende. La società ha vinto grazie a un progetto di ristrutturazione e riorganizzazione delle sue stazioni di trasmissione radio, con risultati rilevanti in termini di efficientamento energetico.
  • Energika – per i progetti presentati da società di servizi energetici. Il merito è per aver supportato, come società esterna, l’attività di un’impresa industriale, al fine di trovare soluzioni efficaci, nello sfruttamento delle risorse energetiche locali. In particolare, in questo caso, per aver ottenuto la riduzione dei consumi di un’azienda di stampaggio di materie plastiche, grazie all’acqua di falda usata per asportare calore durante i processi produttivi.
  • Syneco e Associazione Nazionale degli Industriali dei Laterizi – per la categoria dei progetti innovativi. Hanno dato vita a 20 progetti destinati al sistema di varie fornaci presenti in Italia, aventi lo scopo di migliorare i processi di produzione ed hanno poi evidenziato i risultati ottenuti. Un esempio di come dovrebbero essere utilizzati i certificati bianchi, per modificare i processi industriali, in un’ottica di sostenibilità, ma anche di competitività industriale.

14 novembre 2014
Via:
Lascia un commento