Pomodoro al posto del tonno rosso per il futuro vegan del sushi. Secondo lo chef statunitense James Corwell le prospettive per il tipico piatto giapponese a base di pesce sembrano orientarsi verso un orizzonte vegano nonché “cruelty-free”.

Presentare un’alternativa vegana al classico sushi è l’obiettivo prefissato dallo chef di San Francisco oltre che fondatore della Tomato Sushi. Con la sua società Corwell ha deciso di imporre alla propria cucina soltanto alimenti sostenibili, pietanze giapponesi comprese, senza però sacrificare il piacere del gusto:

Quello che io voglio è dare vita a una grande di sushi senza utilizzare il tonno.

L’idea è venuta allo chef statunitense nel 2007, quando in visita al mercato del pesce di Tokyo si trovò di fronte a centinaia di carcasse di tonno rosso. Una specie a sempre maggior rischio estinzione e tra gli ingredienti principali del sushi tradizionale, che potrebbe di conseguenza sparire dalle tavole nei prossimi anni a causa della pesca insostenibile.

Il futuro dovrà necessariamente passare per la rinuncia all’utilizzo di prodotti animali, ha concluso James Corwell, un cambiamento che però non dovrà generare alcuna preoccupazione:

Il modo in cui ho imparato a cucinare con grandi pezzi di carne non sarà più possibile in futuro e non c’è nulla di cui essere spaventati.

27 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
NPR
Via:
Lascia un commento