Super vulcano Campi Flegrei: magma spostato verso Pozzuoli

Allarme giallo per il super vulcano dei Campi Flegrei, il cui magma più superficiale potrebbe essersi ora posizionato sotto Pozzuoli. Dopo l’allarme lanciato lo scorso maggio dallo University College London unitamente all’Osservatorio Vesuviano – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la nuova allerta è stata diramata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Aberdeen, guidato da Luca De Siena. Il nuovo studio è stato realizzato grazie alla collaborazione del laboratorio RISSC dell’Università degli Studi di Napoli, dell’Università del Texas ad Austin e dello stesso Osservatorio Vesuviano.

=> Leggi i rischi esposti a maggio relativi al super vulcano Campi Flegrei

Stando a quanto diffuso negli scorsi giorni il magma avrebbe intrapreso un lento, ma costante viaggio sotterraneo posizionandosi al di sotto di Pozzuoli, a una profondità di circa 4 chilometri. Tale fenomeno sarebbe indotto da una spessa crosta isolante, 1-2 km di spessore, che impedirebbe al momento la possibilità di un’eruzione verticale inducendo lo spostamento laterale.

=> Scopri i rischi esposti dai geologi in relazione al Vulcano Marsili

Il ricercatore ha inoltre affermato che l’aver individuato una camera magmatica non esaurisce gli interrogativi intorno al fenomeno, in quanto non sarebbe esclusa la presenza di ulteriori camere (esisterebbe la possibilità che una si trovi addirittura nelle immediate vicinanze di Napoli) e né maggiormente prevedibile il luogo di una futura eruzione. Possibile secondo De Siena anche la presenza di bacini magmatici di maggiore dimensione:

La camera magmatica che abbiamo messo in luce potrebbe non essere la principale, in quanto un’altra di maggiori dimensioni potrebbe trovarsi a maggiore profondità.

26 settembre 2017
Lascia un commento