Il Super Bowl 2014, l’incontro più importante della National Football League (NFL) statunitense, si avvicina: il prossimo 2 febbraio i Denver Broncos e i Seattle Seahawks si sfideranno per l’ambito titolo. E le sorprese non mancheranno: oltre all’esibizione di metà tempo – dopo Madonna e Beyoncé degli anni passati è il turno di Red Hot Chili Peppers, Bruno Mars e forse degli U2 – pare che lo sport a stelle e strisce si sia convertito alla dieta vegana.

Sebbene la tradizione voglia il Super Bowl come l’evento di sfogo alimentare per antonomasia – tra pollo fritto, dolci e litri di birra da consumare in compagnia degli amici davanti al televisore di casa – quest’anno al MetLife Stadium sarà presente uno stand totalmente vegano: quello di Field Roast. Nei pressi del settore 144 saranno distribuiti hot dog veg e hamburger vegetali, realizzati a partire da un procedimento di cottura che promette di non far rimpiangere la carne sotto i denti. Così spiega la compagnia:

Negli ultimi anni la nostra società è cresciuta enormemente, perché ci siamo focalizzati sul realizzare un prodotto dai sapori veri piuttosto che un surrogato di qualcos’altro. Durante i playoff e il campionato al CenturyLink Field e al MetLife Stadium, più di 150.000 appassionati di football potranno avere l’occasione di scoprire come i nostri hamburger siano alcuni dei più gustosi cibi vegetali oggi disponibili.

L’azienda, con base a Seattle, è stata lanciata nel 1997 e da allora ha tentato di inserirsi su un mercato difficile, quello del consumo “sportivo” di alimenti vegani. Non inteso ovviamente come nutrizione degli atleti, bensì come compendio a quelli che lo sport lo praticano comodamente seduti in poltrona. È difficile convincere questo tipo di consumatori a godersi una raffinatezza della cucina vegana, magari anche solo un passato di verdure, tra un’esultanza e un insulto di sconforto indirizzato al proprio giocatore preferito. Ma li si può sempre conquistare con degli insaccati o degli arrosti vegetali, con cui arricchire panini e hot dog. Tra gli ingredienti principali cereali dal frumento al grano, funghi, lenticchie, peperoncini, cipolla e molto altro ancora. Il tutto senza voler riprodurre a tutti i costi il sapore della carne, ma proponendo al consumatore un percorso gustativo del tutto nuovo e irresistibile.

25 gennaio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
zil, martedì 28 gennaio 2014 alle9:21 ha scritto: rispondi »

Molti dicono che la frutta va mangiata lontano dai pasti e invece non è vero... Tutti i falsi miti sul cibo sfatati da un ottimo servizio sull'ultimo numero di Focus...

Lascia un commento