Ascoltare dei suoni dolci durante il sonno aiuta a rinforzare il cervello e la memoria. A sostenerlo uno studio della NorthWestern University di Chicago, appena pubblicato sulla rivista Frontiers in Human Neuroscience, secondo il quale tali “rumori” favorirebbero, durante il sonno profondo, la fissazione dei ricordi.

=> Scopri i 7 cibi che rafforzano la memoria

Uno dei suoni dolci che possono aiutare cervello e memoria è considerato ad esempio lo scorrere dell’acqua. Lo studio è stato condotto su 13 partecipanti, tutti over 60, durante il quale sono stati alternati due tipi di stimolazioni: “suoni rosa” e una stimolazione “finta” che non emetteva nessun suono. I test sono stati condotti mediante uno strumento che attivava il processo in corrispondenza del sonno profondo.

La memoria sarebbe risultata potenziata al termine dello studio. La verifica è avvenuta chiedendo ai soggetti di ricordare il maggior numero di elementi, presenti in una lista letta la sera prima. I punteggi sono risultati tre volte migliori rispetto a quelli ottenuti di norma. A beneficiarne anche la durata del sonno profondo, che risulterebbe allungata.

Proprio la durata del sonno profondo è stata oggetto di studio specifico durante la ricerca, in quanto tende naturalmente ad accorciarsi con gli anni. Contrastare tale processo potrebbe rappresentare un efficace modo di ridurre la perdita di memoria in età senile.

9 marzo 2017
I vostri commenti
Salvatore, giovedì 9 marzo 2017 alle23:36 ha scritto: rispondi »

Vi ringrazio delle cose che proponete, servono per migliorare la salute e anche lo spirito. Io ho scaricato della musica relaxing zen. Frequenze benefiche per rigenerare il corpo. Oppure: Le vibrazioni potentissime di didjeridoo dei aborigeni australiani e altre. distinti saluti

Lascia un commento