L’Università del New South Wales, in quel di Sidney, sta lavorando su un interessante progetto di automobile solare utilizzabile da tutti. Al momento si tratta soltanto di un prototipo, ma ha tutte le carte in regola per tracciare il futuro delle automobili verdi. Come? Con un design che rispecchi i gusti dei consumatori.

>>Scopri Emilia II, l’auto solare italiana

Solitamente i prototipi delle auto a energia solare vedono dei design particolarmente futuristici, quasi spaziali. Le forme sono molte appiattite, vi è posto per un solo conducente, non vi sono porte bensì delle capsule. Insomma, non si tratta di veicoli propriamente comodi per muoversi in città o per le attività quotidiane dell’uomo. Per questo le automobili solari sono sempre rimaste a livello di concept, relegate a gare o a dimostrazioni scientifiche.

Con la Sunswift Eve, questo il nome del progetto, si cerca invece di ottenere una progettazione molto simile alle comuni automobili, pur sfruttando tutti i vantaggi e le necessità derivanti dai pannelli solari. Il corpo è infatti molto simile a un’auto da corsa, vi sono quattro ruote e il veicolo è dotato di sportelli per agevolare l’ingresso del conducente. Così spiega Sam Paterson, responsabile del progetto:

A differenza dei nostri precedenti modelli, quest’auto ha quattro ruote, porte ed è progettata per essere più sicura e pratica. Si allontana dal tipico design spaziale della maggior parte delle altre auto solari, per assomigliare a un veicolo reale.

>>Scopri Solar Impulse, l’aereo solare

Ci vorrà del tempo prima che questo mezzo di trasporto giunga davvero ai consumatori, ma di certo la strada intrapresa è quella giusta: rendere familiare un prodotto al grande pubblico. L’automobile completata verrà presentata il prossimo 9 agosto, nel frattempo il team universitario ha aperto un crowdfunding affinché si raggiungano i 20.000 dollari necessari alla sua costruzione e al suo completamento. Pare che il progetto, tuttavia, abbia solleticato l’interesse di molti e non è detto che non vi siano degli investitori blasonati all’orizzonte.

20 giugno 2013
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
michela, giovedì 20 giugno 2013 alle22:32 ha scritto: rispondi »

L'ideale sarebbe la sostituzione totale del parco auto nazionale con auto elettriche ,rinunciare al petrolio prima che si esaurisca e soffochi il pianeta.

Lascia un commento