I suffumigi, detti anche fumenti, rappresentano un rimedio naturale efficace per liberare le vie respiratorie, messe a dura prova durante le stagioni fredde. Anche chi soffre di allergie stagionali può trarre beneficio da questa pratica che ha origini molto antiche, un metodo per decongestionare naso e gola che non richiede particolari attrezzature e può essere eseguito comodamente a casa.

I suffumigi consistono nell’inalazione e nella respirazione dei vapori sprigionati da un liquido formato da acqua calda e altre sostanze benefiche, avendo dura di coprirsi il capo con un asciugamano in modo tale da evitare qualsiasi dispersione.

=> Scopri proprietà e controindicazioni dell’olio di eucalipto


In commercio esistono anche apparecchiature elettroniche chiamate a svolgere la medesima funzione: tuttavia, in assenza di strumenti specifici, è sufficiente dotarsi di una pentola, di un telo morbido e di un prodotto che possa favorire il benessere delle vie aeree.

Benefici

I possibili benefici dei suffumigi spaziano dalla cura delle comuni affezioni delle vie respiratorie, come raffreddore, tosse, sinusite e stati influenzali caratterizzati dall’accumulo di catarro, alle riniti e laringiti che provocano raucedine e secchezza. A trarre vantaggio di questa tecnica è anche la pelle: infatti, il vapore che si sprigiona favorisce la dilatazione dei pori e consente un’accurata pulizia dell’epidermide, purificata e idratata.

=> Scopri cause e rimedi della tosse secca da allergia


Affinché siano realmente efficaci, i fumenti devono essere eseguiti intervallando la respirazione dei vapori eseguita con la testa coperta (che può durare un paio di minuti) a momenti in cui si solleva l’asciugamano e si respira normalmente.

Prodotti da usare

La scelta dei prodotti da usare durante i suffumigi è molto vasta e molto dipende sia dalle preferenze personali sia dall’obiettivo da conseguire:

  • il bicarbonato è ottimo per disinfettare e per fare in modo che l’ambiente di gola e naso diventi sfavorevole alla proliferazione dei batteri. Può essere sufficiente aggiungere un cucchiaio di bicarbonato a un litro d’acqua bollente, eventualmente unendo anche alcune gocce di olio essenziale balsamico;
  • tra le erbe aromatiche, invece, sono molto efficaci la menta, il timo, l’eucalipto, il pino silvestre e il rosmarino;
  • i fiori di camomilla, ancora, vantano proprietà sedative e calmanti e possono favorire la cura delle infiammazioni. Solitamente vengono usati per lenire i disturbi causati da otiti e per ridurre la presenza di muco;
  • gli oli essenziali.

Oli essenziali

Anche gli oli essenziali svolgono un ruolo determinante nella cura delle affezioni respiratorie attraverso i suffumigi. La loro funzione benefica è infatti potenziata dal vapore, in grado di veicolare i principi attivi contenuti in questo tipo di prodotto naturale.

=> Scopri l’utilità della sauna per diverse malattie


In generale, è sufficiente versare da 4 a 8 gocce di olio essenziale per ogni litro d’acqua, tuttavia è anche possibile usarle in concomitanza con il bicarbonato o il sale grosso. Sono molto efficaci gli oli essenziali a base di limone e bergamotto, melissa, eucalipto, menta piperita, pepe nero, pino, rosmarino e tea-tree.

Controindicazioni

Una particolare attenzione nell’esecuzione dei suffumigi con gli oli essenziali devono porre coloro che soffrono d’asma, una condizione che richiede cautela e che presuppone un consulto con il medico. Anche l’uso prolungato dei fumenti è sconsigliato, per evitare di irritare eccessivamente le vie respiratorie.

14 novembre 2017
Lascia un commento