Il fatto che la melagrana sia un ottimo frutto di stagione, dalle numerose qualità salutari, non significa che non ci si possa sbizzarrire con la creatività dei cocktail. Il segreto è sempre non esagerare con l’alcol e, se si decide si utilizzare il ghiaccio, l’importante è che non diluisca troppo il contenuto del bicchiere. Qui di seguito vengono elencate delle idee per cocktail da preparare in casa, in modo rapido e veloce.

Melagrana e champagne o prosecco

Nella tradizione dei cocktail a base di frutta, come il Bellini o il Rossini, può trovare spazio una bevanda creata da succo di melagrana e champagne, oppure di prosecco se il budget non lo permette. Indicativamente le proporzioni vedono una parte di succo di melagrana ogni tre parti di alcolico. Completa il tutto una spruzzata di cassis.

Melagrana alcolica

Il succo di melagrana può sostituire altri frutti in cocktail internazionali già codificati. Per esempio può entrare nel Cosmopolitan al posto del mirtillo rosso, la cui somiglianza di tinta è incredibile. La melagrana può anche incontrare la tequila in una variante del margarita, con l’aggiunta di zenzero, lime e mandarino. Per chi non ama il gusto troppo aspro, il succo di melagrana può inoltre sostituire il Campari nel Negroni o nell’Americano. Solitamente è meglio non accostare sapori troppo dolci, ma le eccezioni esistono, come negli ultimi due cocktail proposti in cui il succo di melagrana è unito al vermouth. Un accostamento inedito e perfetto potrebbe essere con il Martini rosé: ogni due parti di succo di malagrana, si aggiunge una parte di Martini rosé, una spruzzata di succo d’arancia e si completa con ghiaccio e una fettina d’arancia.

Cicchetti di melagrana

La melagrana ha un gusto dolce, per cui il suo succo può accostarsi a un alcolico dal gusto secco. Per terminare un pasto, magari dopo il caffè, si possono preparare dei cicchetti di vodka secca, posizionando sul fondo un cucchiaino di succo del frutto. Se si versa la vodka molto lentamente, si riuscirà ad avere i liquidi separati, per un simpatico e gratificante effetto ottico. In questo modo, al palato persisterà il dolce della melagrana, anche bevendo tutto d’un fiato.

4 dicembre 2014
Lascia un commento