È uno dei frutti più gettonati della bella stagione, poiché dolce, rinfrescante e idratante. Il cocomero, conosciuto anche con il nome di anguria, non può mai mancare sulle tavole della primavera e dell’estate, ma anche in spiaggia o immersi nella natura come spuntino sfizioso. Dal frutto si può ricavare anche un dissetante succo, dalle ottime proprietà nutritive, nonché ricco di benefici per l’organismo: quali sono?

=> Scopri le proprietà del cocomero


Di seguito, alcune informazioni sul cocomero e sulle sue proprietà nutritive, sia del frutto che del suo succo, nonché i benefici noti per l’organismo. Naturalmente, in caso si seguissero diete particolari o si fosse a conoscenza di intolleranze personali, prima del consumo è consigliato vagliare il parere del proprio medico o dello specialista di fiducia.

Anguria e succo di cocomero: le proprietà

Il Citrullus lanatus, noto anche con i nomi di anguria e cocomero, è una pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Originario del continente africano, oggi trova una buona diffusione a livello mondiale, soprattutto nelle nazioni dal clima temperato e caldo, dal bacino del Mediterraneo fino al Sudest Asiatico. Dalla caratteristica buccia verde e striata, il frutto può raggiungere dimensioni anche particolarmente rilevanti: un singolo esemplare, infatti, può arrivare a pesare anche 20-25 chilogrammi. Naturalmente, la grandezza e la forma si modifica anche in relazione alle varietà: a oggi sono note più di 1.200 cultivar, alcune anche derivate da originali ibridi. La polpa interna è invece di intensa colorazione rossa, dalla consistenza morbida e acquosa, nonché solcata da decine di piccoli semi neri.

=> Scopri le calorie dell’anguria


Appartenendo alla già citata famiglia delle Cucurbitacee, il cocomero condivide alcune delle sue proprietà nutritive con altri appartenenti a questa specie, quali il melone, la zucchina, il cetriolo e molti altri ancora. Si tratta di un alimento certamente ipocalorico, poiché costituito fino al 95% di acqua: per 100 grammi di frutto, l’apporto è solo di 30 kcal. I carboidrati rappresentano il contenuto più rilevante, con 8 grammi per lo stesso peso, mentre del tutto ridotta è la presenza di proteine e grassi, rispettivamente a 0.6 e 0.2 grammi. Ben più interessante, invece, è il contributo dell’anguria in fatto di micronutrienti: presenta quantità rilevanti di vitamine A e C, dall’effetto antiossidante per l’organismo e rinvigorente per il sistema immunitario, nonché minerali quali potassio, magnesio e fosforo. Considerato come il succo si ricavi dal frutto fresco, e in assenza di particolari tecniche di spremitura, le caratteristiche nutritive della bevanda rimangono del tutto analoghe, fatta eccezione per una lieve riduzione della fibra alimentare, tra gli 0.2 e gli 0.4 grammi.

Proprietà benefiche

Il succo di cocomero presenta numerose proprietà benefiche per l’organismo, a partire dall’effetto in termini di idratazione. Soprattutto nei periodi più afosi dell’anno, il consumo dell’anguria e dei suoi derivati aumenta sensibilmente l’apporto quotidiano di acqua, a beneficio non solo della pelle e della sua elasticità, ma anche della funzionalità dei reni. Non a caso il cocomero, proprio per la grande quantità di liquidi, è uno dei frutti dal maggiore effetto diuretico. Stimolando l’attività della vescica, inoltre, può risultare di blando aiuto per combattere alcune delle infiammazioni comuni del tratto urinario. Allo stesso modo, una maggiore assunzione di liquidi contribuisce a combattere le conseguenze della ritenzione idrica, sia a livello di gonfiore addominale che di piccoli inestetismi cutanei.

=> Scopri i benefici del cocomero sull’ipertensione


Le qualità diuretiche del succo determinano, come facile intuire, anche proprietà regolatrici della pressione sanguigna. L’assunzione regolare di quantità modiche di anguria, e delle bevande realizzate a partire dal frutto, può infatti facilitare la gestione dell’ipertensione, anche se questo rimedio naturale non può essere inteso come un sostituto dei trattamenti di cura consigliati dal proprio medico di riferimento.

Non è però tutto: il consumo di succo d’anguria può garantire una buona rimineralizzazione dell’organismo, ideale soprattutto per combattere la spossatezza estiva, ma anche a regolare le funzioni intestinali, agendo come blando stimolante nei casi di sporadica stipsi. Il buon apporto di vitamina C rinforza quindi il sistema immunitario, mentre la vitamina A stimola le naturali difese dell’organismo contro i radicali liberi, i primi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Infine, poiché ricco d’acqua e povero in calorie, l’alimento presenta un efficace potere saziante, utile per le diete orientate al dimagrimento, ovviamente sempre secondo il parere di medico e specialista.

2 aprile 2017
Lascia un commento